Ketanji Brown Jackson confermata alla Corte Suprema USA

Sarà la prima donna afroamericana eletta giudice alla più alta Corte americana

0
232
Ketanji Brown Jackson

Il senato americano ha fatto la storia. Ketanji Brown Jackson è stata confermata alla Corte Suprema americana. Si tratta della prima donna afroamericana a ricoprire tale ruolo. Ma di Jackson spicca anche il notevole curriculum.

Ketanji Brown Jackson confermata alla Corte Suprema USA?

Il Senato americano ha confermato la nomina di Ketanji Brown Jackson alla Corte Suprema. Il percorso di conferma di Jackson è stato molto complicato, con i senatori repubblicani che hanno cercato in tutti i modi di rallentare il suo processo di conferma, attaccandola in diversi modi durante le audizioni, insinuando addirittura che fosse una protettrice di pedofili. Ma, nonostante la feroce opposizione del GOP, alla fine la conferma è arrivata. 57 senatori hanno votato a favore della conferma di Jackson contro 47 contrari.  Tra coloro che hanno votato per confermare Jackson vi sono anche tre senatori repubblicani: Susan Collins, Lisa Murakowski e Mitt Romney. La conferma di Jackson passerà alla storia, è infatti la prima donna afroamericana ad essere eletta alla più alta Corte americana. Jackson sarà anche la prima ex difensore d’ufficio che siederà alla Corte Suprema americana.

Ma di Ketanji Brown Jackson bisogna soprattutto evidenziare il suo notevole curriculum. Jackson, 51 anni, è nata a Washington, cresciuta a Miami e ha studiato ad Harvard dove si è laureata con i massimi onori. Viene da una lunga carriera come avvocato e giudice. Fa anche parte dell’organo direttivo dell’università di Harvard. Ha lavorato anche come impiegata legale per il giudice della Corte Suprema che sostituirà, Stephen Breyer e come assistente difensore pubblico federale e ha prestato servizio nella Commissione per le sentenze degli USA. Finora sedeva nella Corte di appello federale di Washington D.C. Jackson ha un profilo diverso dai suoi colleghi, non solo per essere afroamericana, ma perché per un certo periodo ha fatto l’avvocato d’ufficio, difendeva quindi le persone che non avevano i mezzi per pagarsi un avvocato.

Le congratulazioni di molti politici

Il presidente Biden ha festeggiato la conferma di Jackson alla Corte Suprema. “Momento storico per le nostre Corti e per il nostro Paese. Congratulazioni giudice Jackson”, ha twittato Biden. Anche l’ex presidente Barack Obama e la moglie Michelle hanno festeggiato la conferma di Jackson. In un post su Instagram, l’ex first lady ha detto di essere commossa nel vedere Jackson confermata. “Come tanti di voi, non posso fare a meno di provare un senso di orgoglio, un senso di gioia, per sapere che questa donna nera meritevole e compiuta aiuterà a tracciare il corso della nostra nazione”, ha scritto. “Così tante donne di colore ora hanno un nuovo modello a cui guardare mentre presta servizio nella più alta corte del paese. Grazie, giudice Jackson, per aver dato alle ragazze e alle donne nere ovunque, comprese le mie figlie, un nuovo sogno da sognare, un nuovo percorso da forgiare e un futuro in cui tutti possiamo sperare”, ha detto Obama.

“Congratulazioni al giudice Ketanji Brown Jackson per la sua nomina alla Corte Suprema. Questo è un grande giorno per l’America e un momento di orgoglio nella nostra storia”, ha invece scritto Barack Obama. Anche molti altri politici si sono uniti ai festeggiamenti, dall’ex Segretario di Stato Hillary Clinton, all’ex governatore di New York Andrew Cuomo.


Leggi anche: USA: Stephen Breyer si ritira dalla Corte Suprema