KCRW Berlin: chiude l’ultima stazione radio americana

La stazione radiofonica americana che trasmetteva notizie e musica in lingua inglese presente a Berlino dal 1945 ha interrotto le trasmissioni

0
338
KCRW Berlin

Auf Wiedersehen KCRW Berlin. La voce dell’America a Berlino ha chiuso i battenti. La chiusura arriva in un momento di crescente allontanamento fra USA e Germania dopo i continui attacchi da parte di Trump. KCRW Berlin afferma che la chiusura è dovuta alla crisi finanziaria causata dalla pandemia.

Auf Wiedersehen KCRW Berlin: come mai la radio chiude?

Politico ha riferito che la presenza americana del Dopoguerra su Berlino, iniziata nell’estate del 1945, si è conclusa questo mese. Infatti, l’ultima stazione radio statunitense nella capitale tedesca ha cessato l’attività. Per anni la stazione, conosciuta come KCRW Berlin, ha offerto agli ascoltatori un aiuto quotidiano di notizie locali in lingua inglese e musica. L’idea alla base della stazione era quella di fornire ai berlinesi una buona dose di notizie e di fungere da ponte transatlantico. Anna Kuchenbecker, membro del consiglio di amministrazione di KCRW Berlin, ha dichiarato: “E’ un momento triste, che incarna la fine di una tradizione”. Ha poi attribuito la chiusura alle ricadute finanziarie dovute alla pandemia di coronavirus. La stazione operava in collaborazione con una radio pubblica della California con lo stesso identificativo di chiamata.

La chiusura di KCRW Berlin non ha attirato molta attenzione

KCRW Berlin non era idonea a ricevere nessun fondo che il governo tedesco raccoglie per finanziare le sue stazioni radio e televisive pubbliche. Gli ex funzionari della stazione hanno riferito che sarebbe stato compito della KCRW California e della NPR, che è in parte finanziata dal governo degli USA, salvare la stazione radiofonica di Berlino. I funzionari affermano che, sia negli USA che in Germania, la chiusura della radio ha riscosso poca attenzione.

La radio statunitense in Germania

La radio statunitense in Germania iniziò a trasmettere per la prima volta nell’estate del 1945, quando l’American Force Network (AFN) andò in onda da Berlino-Dahlem, dove avevano sede le forze statunitensi. La missione della stazione era quella di mantenere informate e intrattenute le migliaia di truppe americane di istanza nella capitale tedesca. Il pubblico divenne progressivamente sempre più ampio. Dopo la resa incondizionata della Germania, le stazioni radio del Paese furono dapprima chiuse e poi riorganizzate con l’obiettivo di aiutare a denazificare il Paese. Per i tedeschi abituati ad ascoltare solo la propaganda di Adolf Hitler, le parole degli americani George Gershwin e Billie Holiday hanno inaugurato una nuova era culturale con l’emergere del Rock’n’roll. L’ex ambasciatore USA in Germania, George Kornblum, ha recentemente dichiarato: “La rete AFN del Dopoguerra era probabilmente il miglior strumento di politica estera a cui gli USA avessero mai pensato”.

La radio dopo la Guerra Fredda

AFN è stata chiusa dopo la Guerra Fredda, ed è stata trasformata in una stazione pubblica tedesca. Ma non è stata la fine delle trasmissioni americane a Berlino. La frequenza berlinese di AFN è stata infatti venduta a una stazione Rock che trasmetteva i notiziari di Voice of America. Nei primi anni del 2000, NPR ha portato la radio americana nella capitale tedesca. NPR Berlin ha avuto un fedele seguito locale, sia nella fiorente comunità internazionale di Berlino sia tra i berlinesi stessi. Tuttavia, ha avuto dei problemi per sostenersi finanziariamente. Nel 2017, KCRW ha deciso di stringere una partnership con NPR, ma alla fine il modello della stazione pubblica americana si è rivelato insostenibile, specialmente durante una crisi.


Leggi anche: La costruzione del Muro di Berlino iniziava il 13 agosto 1961