Kazakistan: presidente promette protezione ai russi in fuga dalla mobilitazione

0
274
Kazakistan: presidente promette protezione ai russi in fuga dalla mobilitazione

Il presidente del Kazakistan promette protezione ai russi in fuga dalla mobilitazione. Intanto, il presidente russo Putin ha annunciato che gli agricoltori saranno arruolati nelle forze armate.

Presidente del Kazakistan promette protezione ai russi in fuga

Dopo l’annuncio della mobilitazione del presidente Vladimir Putin, molti russi stanno fuggendo dal Paese. Molti di loro si sono diretti verso il Kazakistan. Ora, il Kazakistan ha affermato che sta lottando per ospitare decine di migliaia di russi. Tuttavia, il governo di Almaty ha detto di non avere intenzione di chiudere il confine. Anzi, il presidente kazako Kassym-Jomart Tokayev ha affermato che il suo Paese garantirà la sicurezza dei russi in fuga dall’arruolamento forzato. “Molte persone dalla Russia sono venute qui negli ultimi giorni. La maggior parte di loro è costretta ad andarsene a causa della situazione disperata. Dobbiamo prenderci cura di loro e garantire la loro sicurezza. Questa è una questione politica e umanitaria”, ha detto Tokayev.

Il ministero degli Interni del Kazakistan ha affermato che quasi 100mila russi hanno attraversato il confine. Il ministero ha anche pubblicato una proposta per modificare le regole sull’immigrazione che limiterebbe a tre mesi il tempo che i russi possono rimanere in Kazakistan a meno che non abbiano un passaporto.

Putin arruola in contadini

Intanto, in Russia il presidente Putin ha annunciato che gli agricoltori saranno arruolati nelle forze armate. “Vorrei rivolgermi anche ai capi regionali e ai capi delle imprese agricole. Nell’ambito della mobilitazione parziale, vengono arruolati anche i lavoratori agricoli. Le loro famiglie devono essere sostenute. Vi chiedo di prestare particolare attenzione a questo problema”, ha detto Putin.  La decisione di arruolare gli agricoltori poterebbe aumentare i potenziali rischi per il raccolto di grano del 2023.


Leggi anche: Caos in Russia dopo la mobilitazione annunciata da Putin