Kari Faux sta rapidamente diventando un grosso nome all’interno del panorama musicale. Dopo un album, un EP e vari singoli, l’artista ha pubblicato un nuovo EP che al momento sembra essere il suo lavoro più avvincente. “Cry 4 Help” è il titolo, ed è un titolo necessario, perché le canzoni di questo EP sono profondamente personali e oneste. 

Le cinque tracce di questo album, portano con sé un senso di malinconia coerente. A partire dagli argomenti come relazioni instabili, la depressione, e l’insicurezza, queste canzoni sono confessioni da parte di qualcuno che usa la musica per migliorare se stessa. E ‘evidente che questa è la terapia per lei, ma il suo talento per creare melodie accattivanti R & B con una produzione rigogliosa e ritmi tosti che possono avere un sapore Trap.

 “Non voglio essere curata. Non voglio essere sedata. Piuttosto chiamami pazza” canta Kari Faux sul brano che apre l’Ep “Medicated” è un’introduzione ad un esperienza profondamente vulnerabile, ci assicura che preferirebbe affrontare il dolore con una mente chiara piuttosto che avere una mente sedata. Il brano che segue “Leave Me Alone” è un inno lussureggiante e sottile per coloro che hanno acquisito il coraggio di liberarsi da relazioni instabili basate esclusivamente sulla convenienza, e l’artista ha un modo impressionante di creare un sound semplice. “In The Air” è un po’ una celebrazione dell’erba e Kari lo racconta in un feat insieme a Curren$y aggiungendo uno spaccato tra le tracce precedenti e quelle che verranno che sono ancora più personali.

“Night Time” parla di come le relazioni basate esclusivamente sul sesso possono essere dannose quando non c’è una vera connessione, ma è il brano conclusivo “Latch Key” che conclude davvero l’EP su una nota che fa traboccare ma che ispira. Questa traccia descrive in modo impareggiabile alcune esperienze dolorose che l’artista ha dovuto sopportare come quello di aver avuto un aborto spontaneo quando era adolescente, e di non aver un bel rapporto con i propri genitori, e per superare queste difficoltà usa la TV e la sua immaginazione per superare questo periodo buio, nel brano infatti canta: “Mi sono sentita trascurata ma ora mi sto prenotando per spettacoli dove la gente balla e canta i miei brani”.

L’Ep si conclude con un tono positivo ed ottimista. In queste cinque canzoni si sente tutto ciò che l’artista vuole raccontare e mostra anche la sua versatilità in fatto di scrittura. Voto 3/5

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here