Kansong Art Museum vende i tesori nazionali all’asta

Il polo culturale trova i fondi per le attività di gestione cercando acquirenti per alcuni pezzi della sua collezione

0
249
Macklowe collection
Il 16 maggio all'asta la collezione Macklowe collection (immagine da Pixabay)

Ristrutturazioni, ampliamenti, costi di gestione gravano le casse delle esposizioni permanenti e spesso la deaccessione è una soluzione. Il Kansong art Museum in Corea del Sud utilizza parte delle collezioni per reperire fondi e coprire le spese. Oltre a aver emesso NFT di Hunmin jeongeum ha messo all’asta dei tesori nazionali.


Acquisizione Garfield del Metropolitan in deacessione


Quali sono i tesori nazionali conservati al Kansong art Museum che saranno venduti all’incanto?

Il catalogo di K Auction del 27 gennaio comprende due manufatti che fanno parte della collezione museale. Sono un santuario portatile buddista in bronzo dorato datato tra 11° e 12° secolo e una triade di Buddha dello stesso materiale del 6° secolo con l’iscrizione “Gyemi Year”. Si tratta di tesori nazionali, cioè di opere a cui l’Amministrazione per l’eredità culturale e la Protezione del patrimonio danno un particolare valore artistico e storico. I pezzi che fanno parte della lista stilata per la prima volta nel 1938 durante l’occupazione giapponese sono 350. Secondo il Korea Herald, le proprietà culturali designate dallo Stato non possono essere vendute all’estero, ma solo all’interno del paese purché siano segnalate.

Eremo in miniatura con statua di Buddha

La versione in miniatura di un santuario che ospita una triade di Buddha ha un prezzo tra 23,6 e 33,7 milioni $. La scultura è composta da due pezzi, staccati, un edificio religioso con tetto a spiovente e con l’apertura della porta e le tre divinità buddiste su un elemento rialzato.

Triade buddista con iscrizioni dell’anno ciclico di Gyemi

L’altro tesoro nazionale è un bronzo di Buddha alto sette pollici che si ritiene fosse trasportato dai fedeli per la protezione spirituale. La stima dell’opera è tra 27 e 37,7 milioni $. Insieme all’altro pezzo dovrebbero superare i record precedenti.

Kansong art Museum

Il museo è fondato nel 1938 dal filantropo Jeon Hyung-Pil che ha raccolto manufatti storici per impedirne l’allontanamento dal paese. Nel 2014 il Kansong è indebitato e da allora è chiuso. Dovrebbe riaprire quest’anno, al termine della costruzione di una nuova struttura. Il centro culturale ha esplorato ogni possibile strada per generare reddito. Infatti l’anno scorso ha venduto 100 NFT di un tesoro nazionale nella sua collezione per pagare i costi operativi. I certificati digitali riguardavano l’Hunmin jeongeum, una guida di 33 pagine all’alfabeto coreano. Hanno venduto $ 87.000 ciascuno. Quindi è la prima volta che un tesoro nazionale coreano è scambiato sulla blockchain.