Kabul: il leader supremo dei talebani si congratula per la loro vittoria

0
224
Kabul: il leader supremo dei talebani si congratula per la vittoria

Il leader supremo dei talebani, Haibatullah Akhunzada, ha parlato ad un importante raduno di leader religiosi a Kabul. Akhunzada si è congratulato per la vittoria dei talebani dello scorso agosto. Secondo quanto riferito, le donne non sono state autorizzate a prendere parte all’incontro. Tuttavia, i medi locali hanno affermato che il leader supremo parlerà della riapertura delle scuole femminili.

Kabul: il leader supremo dei talebani partecipa ad un raduno

Il mullah Haibatullah Akhunzada, il solitario leader supremo dei talebani, ha partecipato a un importante raduno di leader religiosi e anziani a Kabul. Dopo aver ricevuto promesse di fedeltà dai partecipanti alzando le mani, Akhunzada ha elogiato la vittoria dei talebani, avvenuta lo scorso agosto. “Il successo della jihad afghana non è solo motivo di orgoglio per gli afghani, ma anche per i musulmani di tutto il mondo”, ha affermato secondo l’agenzia di stampa statale Bakhtar. Secondo quanto riferito, Akhunzada ha anche detto che il mondo dovrebbe smettere di dire ai talebani come gestire il Paese. “Perché il mondo interferisce nei nostri affari? Perché il mondo interferisce nel nostro lavoro”, avrebbe detto il leader supremo.

Da quando i talebani hanno preso il potere l’economia afghana è sprofondata nella crisi. La crisi si è aggravata anche a causa del ritiro dei fondi da parte dei governi occidentali. Questi ultimi chiedono al governo talebano più garanzie sui diritti umani e sui diritti delle donne. Parlando dell’economia, Akhunzada ha chiesto ai commercianti di tornare a investire nel paese. Ha poi sottolineato che gli aiuti esteri non costruiscono l’economia e renderebbero gli afghani più dipendenti dal denaro straniero.

Chi è Haibatullah Akhunzada?

Akhunzada è un uomo che raramente viene visto in pubblico e ricopre il ruolo di leader supremo dei talebani dal 2016, anno in cui fu ucciso da un drone americano il suo predecessore, il mullah Akhtar Mansoor. Si ritiene abbia 70 anni e porta il titolo di “Comandante dei fedeli”. Akhunzada lascia raramente Kandahar, il luogo di nascita e cuore spirituale dei talebani. A parte una fotografia datata e diverse registrazioni audio dei discorsi, non ha quasi alcuna impronta digitale. Il leader supremo è colui che ha emesso gli ordini più estremi, soprattutto per quanto riguarda le donne. All’inizio di quest’anno, Akhunzada ha vietato alle ragazze dopo la prima media di frequentare la scuola e ha emesso un decreto che impone alle donne in pubblico di coprirsi completamente, tranne gli occhi.


Leggi anche: Afghanistan: i talebani ordinano la chiusura delle scuole femminili