Il campionato riprende con la stessa trama: Napoli capolista e Juventus inseguitrice.
La squadra di Sarri in questa giornata è riuscita tenersi ancora stretta la testa della classifica, con il sofferto 1-0 sul campo dell’Atalanta. Stesso risultato lo hanno ottenuto anche i bianconeri di Allegri, grazie al gol decisivo di Douglas Costa.

PRIMO TEMPO – Allegri schiera in campo una formazione classica, preferendo Douglas Costa a Bernardeschi, con Mandzukic e Higuain a completare il trio d’attacco, mentre in difesa inserisce Lichsteiner che la spunta su Barzagli e De Sciglio.

La roccaforte del Genoa dura poco più di un quarto d’ora. Al 16° Douglas Costa firma l’1-0. Lo stesso brasiliano da il via all’azione rubando palla a Bertolacci e servendo Mandzukic, cross basso del croato per lo stesso Costa il quale anticipando Perin gonfia la rete.
Prima del vantaggio bianconero c’era stata una punizione pericolosa di Pjanic, respinta dal portiere avversario. 

SECONDO TEMPO – Ad inizio ripresa Ballardini prova a cambiare qualcosa, entra Galabinov al posto di Rigoni e passa al 3-4-2-1. Ma ancora l’atteggiamento un po’ molle degli avversari permette ai bianconeri di gestire alla perfezione il risultato e giocare su ritmi più bassi.

Sul finale di partita il Genoa forse si lascia leggermente andare, ma questo vuol dire lasciare maggiori spazi in difesa e maggior possibilità alla Juventus di affondare in contropiede. I padroni di casa non si fanno pregare, sfruttano bene le ripartenze, ma in entrambe le occasioni Pjanic e Khedira non riescono a trovare la rete.

A dieci dalla fine anche Szczesny entra in partita, sporcandosi i guantoni per respingere un traversone di Rosi, sporcato da Sturaro.
Il Genoa chiude la partita con zero tiri in porta e la Juventus vince anche dopo la sosta e il duello personale con il Napoli prosegue.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here