Juve – Inter – 3 – 1: commento e pagelle

0
448

Finisce 3 – 1 per la Juventus, sull’Inter il posticipo della 22^ giornata di Serie A. Una partita fondamentalmente senza storia, con la Juve che ha tenuto il campo per circa 70 minuti di gioco, evidenziando la superiore cifra tecnica rispetto all’Inter, che solo nel finale, quando gli avversari hanno avuto un fisiologico calo, ha cercato di fare qualcosa. Di Lichtsteiner, Chiellini, Vidal e Rolando i goal della partita.

– Juventus

Marco Storari: Poco impegnato, anche se con un passaggio troppo corto rischia di far danni. Voto 6

Andrea Barzagli: Solito baluardo difensivo, è il vero valore aggiunto della difesa bianconera: quando esce si vede subito. Voto 6,5

Leonardo Bonucci: Meno sicuro di tante altre volte, in due occasioni è particolarmente impreciso. Voto 6

Giorgio Chiellini: Un goal bellissimo di destro ed una prestazione importante anche in difesa. Voto 7

Stephan Lichtsteiner: Stantuffo inarrestabile, segna un goal da centravanti comsumato. Voto 6,5

Arturo Vidal: Il solito giocatore immenso: tuttofare nel senso più letterale e perfetto del termine, è praticamente insostituibile. Voto 7

Andrea Pirlo: Qualità straordinaria per questo direttore d’orchestra che continua a non sentire il peso degli anni che avanzano. Voto 7

Paul Pogba: Ha la classe dei fantasisti più eccelsi ed ha appena 20 anni: tuttavia, a volte, la giovane età lo porta ad esagerare in leziosismi. Voto 6,5

Kwadwo Asamoah: Corre tanto e punta spesso l’uomo, andando a creare superiorità numerica, e solo un super Handanovic gli nega il goal. Voto 6,5

Carlos Tevez: Sempre pesantissima la sua presenza, anche senza segnare tiene costantemente in apprensione la retroguardia avversaria. Voto 6,5

Fernando Llorente: Lavora bene per la squadra e fa girare la palla come richiestogli da Conte. Voto 6,5

Martin Caceres: Deve entrare per l’infortunio di Barzagli e non si cala appieno nel clima partita. Voto 6

Mirko Vucinic: Gioca poco per essere giudicato, anche se sfiora il goal del 4 – 1. S.V.

Mauricio Isla: Pochi minuti in cambio dello stremato Lichtsteiner. S.V.

– Inter

Samir Handanovic: Fa quel che può ed anche qualcosa di più, ma non basta. Voto 6,5

Hugo Armando Campagnaro: Poco meglio dei compagni di reparto, ma è comunque insufficiente. Voto 5,5

Rolando: Lento ed impacciato, l’esperienza non può bastare contro questi giocatori: il goal è ornamento e basta. Voto 5

Juan Jesus: Costantemente in difficoltà contro gli attaccanti avversari, coinvolto nella brutta serata nerazzurra. Voto 5

Jonathan: E’ lontanissimo il Jonathan delle prime giornate, Asamoah gli fa venire il mal di testa. Voto 5

Zdravko Kuzmanovic: Di lui ci si ricorda per un brutto fallo ai danni di Vidal. Voto 5

Mateo Kovacic: Mazzarri gli chiede corsa e qualità, lui fa poco e male. Voto 5

Saphir Taider: Finisce strangolato nella morsa del centrocampo avversario. Voto 5

Yuto Nagatomo: Corre tanto a vuoto, non basta ad aiutare a dovere la squadra. Voto 5,5

Ricky Alvarez: L’impegno ce lo mette, ma spesso è evanescente e fine a sè stesso. Voto 5,5

Rodrigo Palacio: Avrà pure accumulato tanta stanchezza nel corso di questi mesi ed anche in questa partita ha corso parecchio, ma davanti alla porta ha sbagliato tanto. Voto 5

Ruben Botta: Quando entra in campo riesce a dare un po’ di pepe in più alla manovra offensiva nerazzurra. Voto 6,5

Diego Milito: Entra in campo e ci mette tanta buona volontà, come si può notare anche da un buon recupero difensivo. Voto 6

Danilo D’Ambrosio: Fa poco meglio di Jonathan: non è che ci volesse molto. Voto 5,5

Commenti