Juan Carlos: l’ex re lascia la spagna dopo le accuse

Juan Carlos, l'ex re spagnolo, lascerà la spgna in seguito alle numerose accuse di corruzione e frode. Cos'è successo?

0
832
juan carlos e spagna

Juan Carlos, ha deciso di lasciare il paese dopo le numerose accuse di corruzione. L’ex re di Spagna era infatti indagato di frode fiscale sia in Spagna che in Svizzera. Ma cos’è successo?

Juan Carlos e le accuse di corruzione

A giungo, la corte suprema spagnola, aveva aperto un indagine sul coinvolgimento dell’ex re in un contratto ferroviario in Arabia Saudita. Questo contratto fu concesso alle autorità spagnole nel 2011.

Tutto è partito quando, il quotidiano svizzero La Tribune de Geneve, ha riferito di aver ricevuto $100 milioni dal defunto re saudita Abdullah. L’ex monarca spagnolo è quindi stato accusato di aver trasferito una grande somma di denaro a una donna d’affari. Questo gesto, fece pensare alle autorità, che il re volesse nascondere il denaro.

Juan Carlos, che attualmente ha 82 anni, non ha mai commentato le accuse. Tuttavia, questo evento ha fatto gradualmente perdere la fiducia dei cittadini nei confronti della monarchia. L’ex re, ha poi avvertito il figlio Felipe, l’attuale re di Spagna, della sua futura decisione.

“Ti sto informando della mia ponderata decisione di trasferirmi, durante questo periodo, fuori dalla Spagna.” Ha detto in una lettera pubblicata sul sito web della famiglia reale.

Il rapporto con il figlio Felipe

Juan Carlos ha dichiarato al figlio di starsene andando per non complicare il suo ruolo di attuale re. Da tempo il governo spagnolo aveva chiesto a re Felipe VI di prendere seri provvedimenti nei confronti del padre, a causa dei continui scandali che lo hanno avuto come protagonista.

Re Felipe ha quindi ringraziato il padre, ricordando l’importanza storica che il suo regno ha avuto nella monarchia spagnola.

Tuttavia, non tutti la pensano così. Il vice primo ministro Pablo Iglesias, ha definito la fuga dell’ex re come “un atto indegno di un ex capo di stato.” Infine, lo ha poi accusato di aver compromesso la monarchia. Infatti, il gesto del re ha un fine ben preciso. Juan Carlos ha deciso di trasferirsi di sua spontanea volontà all’estero, prima di venir cacciato per indegnità dal palazzo reale spagnolo.

I monarchi spagnoli hanno l’immunità durante il loro regno. Tuttavia, Juan Carlos ha deciso di abdicare nel 2014, lasciandosi potenzialmente esposto alle accuse.

la monarchia di Juan Carlos

L’ex re di Spagna salì al trono nel 1975, dopo la morte del generale Francisco Franco. Franco, in Spagna era ampiamente rispettato per il suo ruolo di guidare la spagna da una dittatura a una democrazia.

Negli anni, la popolarità di Juan Carlos è andata via via a diminuire a causa dei numerosi scandali che lo hanno riguardato. Il primo scandalo riguarda il costoso viaggio che fece a caccia di elefanti. Questo evento risale al 2012, un periodo molto duro per la Spagna, fatto di disoccupazione e recessione. Il re non tardò a scusarsi.

Inseguito, sua figlia Principessa Cristina, divenne la prima regia spagnola a venir processata. Anche lei era accusata di frode nel 2014. Nel 2017 fu assolta, ma suo marito fu condannato a sei mesi di prigione.