Joe Biden non rinuncia alla campagna pubblicitaria su Facebook

Joe Biden ha annunciato che la campagna elettorale su Facebook continuerà.

0
230
Joe Biden Facebook

Il portavoce di Joe Biden, Bill Russo, ha annunciato che il team Biden non permetterà a Trump di impossessarsi di Facebook. Tuttavia Biden afferma di condividere le preoccupazioni delle aziende che boicottano la piattaforma.

Il boicottaggio di Facebook

Dopo le proteste dei Black Lives Matter, diverse aziende hanno deciso di aderire alla campagna Stop Hate For Profits, volta a contrastare l’odio in rete boicottando la piattaforma social di Facebook.

Oltre 150 aziende (tra cui Coca Cola, Honda e Starbucks) hanno rimosso le proprie inserzioni pubblicitarie da Facebook.

Zuckerberg ha sottolineato che Facebook investe ogni anno miliardi di dollari per garantire la sicurezza in rete. Inoltre ha detto di aver bandito già 250 organizzazioni di suprematisti bianchi da Facebook e Instagram.


Stop Hate For Profit: l’elenco completo delle aziende che hanno abbandonato Facebook


L’annuncio di Biden

Nonostante i boicottaggi in corso, Joe Biden ha affermato che non rinuncerà alla pubblicità su Facebook per la sua campagna elettorale.

L’ex vicepresidente ha dichiarato che condivide le preoccupazioni delle aziende in merito al peggioramento della democrazia dopo Facebook. Tuttavia ha affermato che non è possibile cedere la piattaforma a Trump a soli 5 mesi dalle elezioni.

Egli ha inoltre sottolineato che la sua campagna sarà presente tutti i giorni, per contrastare le bugie del Presidente e per far comprendere agli elettori il pericolo di altri 4 anni di Trump.

Biden ha anche espresso la sua preoccupazione in merito alla diffusione di disinformazione sulle piattaforme social come Facebook.

Questa settimana Biden ha scritto una lettera a Facebook, esortando la piattaforma a bloccare i contenuti di odio promossi da Trump. Facebook ha replicato che ciò non è possibile, tuttavia si sta lavorando per ampliare l’algoritmo di Facebook per intercettare i contenuti di divisione e di odio.

La campagna di Biden ha lanciato un movimento #MoveFastFixlt per convincere i suoi sostenitori a scrivere una lettera aperta a Zuckerberg. Ciò servirebbe a porre fine alle bugie relative alle votazioni.

Biden ha fino ad ora investito quasi 27 milioni di dollari in spot pubblicitari sulle piattaforme social.

Commenti