Jeff Bezos inarrestabile: il fondatore di Amazon è sempre più ricco

Jeff Bezos è sempre più ricco. Le azioni Amazon hanno superato la soglia dei 3.000 dollari per azione. Il valore di mercato del colosso statunitense ha oltrepassato i 1.500 miliardi di dollari.

0
458
Il ricco Jeff Bezos

Il ricco Jeff Bezos non ferma la sua ascesa e continua a tenere lontano il “rivale” Bill Gates. Si mantiene così, saldamente, al primo posto degli uomini più ricchi del pianeta.

In un periodo in cui la crisi economica mondiale è quasi più catastrofica di quella sanitaria, c’è dunque chi continua ad accrescere la sua ricchezza.

E’ il caso appunto di Jeff Bezos, fondatore e CEO di Amazon, che non sembra affatto risentire della crisi globale. Anzi, nonostante la pandemia in atto, le azioni di Amazon hanno fatto registrare una notevole impennata arrivando a superare i 3.000 dollari per azione.

La forte crisi non ha quindi influito minimamente sul gigante dell’e-commerce. Anzi, l’emergenza coronavirus ha in realtà aumentato il giro d’affari del colosso statunitense.

Questo perché, il lockdown, con la gente costretta in casa, non ha fatto altro che incrementare il numero di ordini sulla famosa piattaforma di e-commerce. Ciò ha permesso a Bezos di riprendere lo scettro di uomo più ricco lasciandosi alle spalle Bill Gates e Bernard Arnault.

Il ricco Jeff Bezos: dal garage all’impero

Jeffrey Preston Bezos (meglio noto come Jeff Bezos) nasce ad Albuquerque (New Mexico) nel 1964. Sin da piccolo dimostra interesse e predisposizione per la tecnologia.

La sua carriera scolastica e lavorativa fila liscia. Nel 1986 si laurea in ingegneria elettronica presso l’università di Princeton ed inizia subito a lavorare in importanti società di New York.

Tuttavia, nonostante l’ottima retribuzione, Bezos sa di poter arrivare ancora più in alto. Così, nel 1994 lascia il suo posto di lavoro per fondare, tra le mura del suo garage, la sua creatura, che lo porterà a diventare l’uomo più ricco del pianeta.

Un risultato davvero impensabile all’epoca. Amazon nasce infatti come progetto sicuramente ambizioso. Ma nessuno probabilmente avrebbe mai immaginato, che da quel garage, sarebbe nato un impero.

Amazon inizialmente era stato concepito come una semplice libreria online destinata ad offrire un’ampia scelta di libri. Ma l’immediato successo riscosso, ha consentito a Bezos di continuare ad investire nel suo progetto.

Così, in poco tempo, il catalogo si è ampliato sempre di più. Si è passati ai Cd, ai Dvd, ai videogiochi, agli elettrodomestici, e così via.

Fino ad arrivare a quello che è Amazon oggi. Un colosso dell’e-commerce con sedi in tutto il mondo. E con un catalogo che offre, non solo oltre 500.000 articoli, ma anche numerosi servizi (tra cui Amazon prime, Amazon kindle, Amazon music).

Non solo Amazon

Ma Bezos non è solo Amazon. Ha nel tempo investito la sua ricchezza anche in altri settori.

E’ stato in assoluto uno dei primi azionisti di Google, investendovi 250.000 dollari nel lontano 1998.

Nel 2000 ha fondato Blue Origin (società che si occupa di voli spaziali). Obiettivo? Dare vita ad un vero e proprio turismo nello spazio.

Nel 2013 acquista, per 250 milioni di dollari, il famoso quotidiano statunitense “The Washington Post”.

E per non farsi mancar nulla, nel 2017 acquista la catena di supermercati “Whole Foods” e nel 2018 la farmacia online “PillPack”.

Quanto è ricco Jeff Bezos?

L’imprenditore statunitense, come detto, è attualmente l’uomo più ricco del mondo.

Nel 2017 effettuò il sorpasso su Bill Gates (a lungo detentore del primato).

A fine 2019 però il fondatore di Microsoft, riguadagnò per un breve periodo la prima posizione, grazie all’incremento delle azioni Microsoft.

Bezos tornò presto in vetta, ma nel gennaio 2020 perse di nuovo lo scettro. Questa volta però fu Bernard Arnault (proprietario del gruppo del lusso LVMH) a conquistare il primato.

Ma la pandemia ha giocato in favore di Bezos. Infatti Forbes ha aggiornato nuovamente la classifica delle persone più ricche del mondo, ricollocando Bezos al comando e facendo scivolare Arnault al terzo posto. Quest’ultimo infatti, a differenza del patron di Amazon, ha subito in negativo gli effetti della pandemia.

Attualmente i numeri di Bezos sono da capogiro.

Le azioni Amazon hanno superato i 3.000 dollari per azione. La capitalizzazione di mercato della società ha superato i 1.500 miliardi di dollari.

E Bezos (che detiene circa l’11% della società) è diventato sempre più ricco superando i 180 miliardi di dollari di patrimonio personale. E’ il patrimonio più considerevole rilevato negli ultimi 40 anni da Forbes.

Bezos raggiungerà un patrimonio di 1.000 miliardi?

Se il presente può sembrare incredibile, il futuro del CEO di Amazon lo è ancor di più.

Secondo uno studio effettuato da Comparisun (società di analisi), Bezos potrebbe raggiungere addirittura, entro il 2026, un patrimonio di ben 1.000 miliardi di dollari.

Insomma, mentre il mondo è nel panico, il colosso statunitense ne esce più forte che mai e senza nessuna intenzione di fermarsi.

Il futuro sembra sempre più roseo per Bezos, che può dunque guardare con ottimismo al prossimo “ricco” traguardo da raggiungere.

Commenti