Jean Paul – la vita di Quintus Fixlein: Friedrich Richter

0
716

Jean Paul è uno scrittore e pedagogista tedesco, della seconda parte 700 ed inizi 800. Dallo stile barocco, il letterato segue anche la satira della corrente realista, che inserisce nelle opere, con fantasia. Anche l’impiego di metafore contraddistingue il genere dello scrittore, dal carattere romanzesco. Alcuni scritti dell’autore sono: La vita di Maria Wuz il maestrino contento di Auenthal, Introduzione all’estetica, Il Tetano.

Jean Paul chi è?

Dal nome di origine Johann Paul Friedrich Richter, il letterato nasce a Wunsiedel il 21 marzo 1763 e decede a Bayreuth il 14 novembre 1825. La famiglia è protestante, di cui il padre pastore guida religiosa e Jean per volere dei genitori intraprende gli studi teologici. Ciò nonostante, Jean decide di abbandonare l’attuale percorso di studi, per l’ambizione della carriera letteraria. Negli anni Novanta, Jean diviene il fondatore della scuola elementare di Schwarzenbach, che dirige.

Inoltre, lo scrittore compone numerose opere e con Hesperus arrivano la notorietà in campo letterario ed un miglioramento economico. Dopo qualche anno, Paul conosce noti personaggi della cultura, come: Johann Wolfgang Goethe, Friedrich Schiller e Johann Gottried Herder. Di fatto, lo scrittore distanzia dalla concezione classica di alcuni letterati, con i quali emergono alcuni contrasti ideologici.

Jean Paul: lo stile

Con la scrittura di romanzi, Paul trova l’espressione dei sentimenti, con la preferenza di un pubblico di classe borghese. Tra le tematiche prevalenti la quotidianità, che lo scrittore racconta nella concezione della media nobiltà dell’epoca. Senza un’appartenenza stilistica del proprio tempo, dove le opere acquisiscono un’originalità, che sfugge dalle influenze letterarie del periodo.

Anche la modernità diviene caratteristica che rappresenta lo scrittore, senza alcun condizionamento di altri autori. Di fatto, l’ironia ed il sarcasmo divengono elementi di base nelle opere del letterato, che riceve lodi, dalla critica contemporanea. Dai temi realisti, una narrativa sottile, con delle sfumature della corrente barocca e l’esaltazione della fantasia.

L’ispirazione dello scrittore abbraccia argomenti sulla natura, che appare al lettore con un significato religioso. Mentre nella struttura narrativa emerge l’uso di allegorie e citazioni, anche se prevalgono concatenazioni di metafore. In alcune opere, Paul dimostra un’impronta comica ma sublime, in unione al Romanticismo dei sentimenti. Tuttavia, anche la presenza di temi infantili, che l’autore coglie con ammirazione, dalle opere di Jean Jacques Rousseau.

Le opere

Le principali opere del letterato sono: La vita di Quintus Fixlein, La vita di Maria Wuz il maestrino contento di Auenthal, Hesperus, Il Titano, Satira scritta dal fantomatico professor Attila Schmelzle, Giornale di bordo dell’aeronauta Giannozzo, Anni acerbi, Levana, Elogio della Stupidità ed altre. Lo scrittore tedesco decede a Bayreuth il 14 novembre 1825.