Jasper Johns: artista di bandiere e materiali comuni

Apre il 29 settembre l'esposizione "Mind/mirror" in due sedi diverse, a New York e Philadelphia

0
833
America
La bandiera americana.

Un artista che con lattine e bersagli ha realizzato opere che hanno anticipato la Pop art. Jasper Johns espone in una doppia mostra allestita al Whitney di New York e al Philadelphia museum of arts.


Andy Warhol, nasceva oggi il padre della Pop art


Perché Jasper Johns è considerato un innovatore?

Per l’utilizzo artistico di materiali di uso comune e di linguaggi che sono espressione di talento e genialità. L’artista ha 91 anni e presenta in una retrospettiva le opere prodotte in 65 anni di attività artistica. Per il progetto ha cercato la collaborazione di due Istituzioni con cui ha lavorato e che proporranno in simultanea, dal 29 settembre al 13 febbraio, le sue creazioni.

“Mind/mirror”, un’esposizione speculare

La retrospettiva esplora la mente e le scelte artistiche di Jasper, in un percorso che trova il suo compimento in entrambi i musei. Infatti, se a New York le opere descrivono le scelte tecniche dell’artista, a Philadelphia è soprattutto il suo modo di esprimersi al centro dell’analisi. I curatori Scott Rothkopf e Carlos Basualdo che conoscono e apprezzano Johns hanno messo in evidenza il suo ruolo nella formazione di generazioni di pittori.

“Good time Charley” al Whitney

A New York è in esposizione il dipinto del 1961 in cui su un fondo antracite un metro trascinato lascia un segno circolare. Accento c’è anche un barattolo rovesciato in alluminio. Pochi elementi che con la loro disposizione creano una composizione dai significati nascosti. Invece, a Philadelphia è in mostra un’opera del 1954-55 realizzata applicando pezzi di giornali alla tela con pennello e encausto.

Jasper Johns e la bandiera americana

L’artista ha raffigurato in uno dei suoi dipinti la bandiera americana, il simbolo degli ideali degli States. Ha poi ripreso il soggetto molte volte, variandolo, modificandolo per ottenere risultati diversi da un tema apparentemente semplice. La versione del 1958 “Three flags” è quindi in esposizione con la sovrapposizione di tre drappi dalla più piccola alla più grande. Infine, “Painted Bronze” del 1960 è una scultura creata con due lattine di birra.