James Madison: Lizzo suona il flauto del Congresso

La cantante ha suonato il flauto del quarto Presidente degli Stati Uniti al suo ultimo concerto

0
345
James Madison
Lizzo suona il flauto di James Madison

Durante il suo concerto del 27 settembre alla Capital One Arena di Washington, DC, Lizzo ha tirato fuori un flauto. Non è stato sorprendente: la cantante di Truth Hurts è una musicista esperta e le sue esibizioni presentano notoriamente intermezzi strumentali. L’artista non ha suonando il suo piffero, ma uno di cristallo che notoriamente apparteneva a James Madison.


Bill of Rights – il 25 settembre 1789 vennero pubblicati i 10 emendamenti degli USA


Perché il flauto di James Madison che ha suonato Lizzo è particolare?

Il flauto di cristallo fu realizzato su misura dal parigino Claude Laurent come regalo a Madison per la sua seconda inaugurazione nel 1813. Secondo la Biblioteca del Congresso, ci sono solo 185 flauti di vetro ancora oggi in circolazione, e in cristallo in buona fede sono particolarmente difficili da trovare. È anche possibile che il flauto del Padre Fondatore fosse uno dei pochi oggetti che sua moglie Dolley salvò prima che le forze britanniche incendiassero la Casa Bianca nel 1814. In breve, lo strumento di 200 anni è una rarità tra le rarità.

Lizzo alla Biblioteca del Congresso

Non è la prima volta che Lizzo ha testato lo strumento. La scorsa settimana, la bibliotecaria del Congresso Carla Hayden ha invitato su Twitter la pop star a dare un’occhiata ai 1800 flauti dell’istituzione, la più grande collezione del mondo. La cantante ha risposto alla chiamata con gusto. Lunedì, il giorno prima del suo concerto a Washington, è arrivata al centro culturale e ha campionato alcuni dei suoi manufatti. C’era il flauto di Madison che in seguito ha dichiarato fosse così difficile da suonare. Comunque è riuscita nell’impresa, ma lo ha poi scambiato con una versione simile in plexiglass per la maggior parte del concerto improvvisato. Quando ha suggerito di portare l’originale alla sua mostra, i curatori sono felici di esporre il prezioso manufatto a un pubblico molto più ampio.

Il flauto di James Madison

Prima della visita di Lizzo, i curatori avevano già assicurato che il flauto non sarebbe danneggiato dall’uso. I funzionari hanno preso la stessa cura nell’impostare un piano di sicurezza che lo avrebbe tenuto al sicuro durante il suo viaggio allo stadio. Tutto è andato avanti senza intoppi, e l’inestimabile antiquariato di Madison è ora tornato a casa alla Biblioteca. Lizzo ha detto meglio durante la sua performance: “La storia è pazzesca, ragazzi!”.