Italiana titolare di un B&B uccisa a Capo Verde

0
270

Un’italiana di 54 anni è stata uccisa nei pressi di una struttura alberghiera di Sal Rei, cittadina sull’isola Boa Vista (Capo Verde). Marilena Corrò, questo è il nome della vittima, è stata trovata esanime nei pressi di un serbatoio dell’acqua vicino alla sua residenza adibita a Bed and Breakfast. Secondo il Gazzettino , la donna sarebbe stata uccisa violentemente martedi’ mattina; le sue urla hanno attirato l’attenzione dei vicini di casa, i quali hanno tempestivamente chiamato le forze dell’ordine. Queste ultime hanno trovato il cadavere della Corrò riversato nel deposito dell’acqua, situato nelle vicinanze del B&B.

Marilena Corrò

Sospettato un italiano

Secondo gli inquirenti, la cittadina originaria di Treviso sarebbe stata uccisa da un italiano istruttore di kick boxing, anche lui residente a Capo Verde e proprietario di una struttura ricettiva. La polizia ha interrogato quest’uomo poche ore dopo il ritrovamento del cadavere e starebbe cercando di capire quale potrebbe essere il movente che lo ha spinto a compiere un atto cosi efferato e violento nei confronti della donna: per il momento si pensa ad un forte litigio per dei debiti non pagati.

L’uomo, un quarantacinquenne originario anch’egli di Treviso, era da tempo già noto alle forze di polizia locali. Al momento si pensa ad una serie di percosse e di violenze che non hanno lasciato scampo alla Corrò, residente a Boa Vista da circa un anno e mezzo dopo aver ereditato dal padre una proprietà alberghiera.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here