Cesare Prandelli non ci gira troppo attorno e individua senza alcun tentennamento il grave deficit fisico degli azzurri dopo la sconfitta per 1-0 della sua Italia a Madrid contro la Spagna. “In questo momento della stagione c’è una condizione fisica nei confronti loro quasi imbarazzante. Dovremo lavorare molto su questo aspetto. L’obiettivo era pressarli alti per recuperare immediatamente palla e attaccare la profondità ma ci siamo riusciti pochissime volte proprio a causa del gap fisico”, ha detto il ct ai microfoni Rai.

Nella ripresa Prandelli ha inserito Pirlo al posto di Motta mentre va sottolineata la grande prova di Gabriel Paletta al debutto. “In questa amichevole dovevo valutare delle cose cercando di sbagliare poco. Il centrocampo resta un punto di riferimento di questa squadra. Paletta? Ha fatto un grandissimo esordio, è stato davvero bravo. Anche Cerci ha fatto bene. Immobile? Lui è un ragazzo giovane come anche altri che stan cercando di uscire, meritavano queste convocazioni. Giusto fargli fare quella esperienza”, ha aggiunto il ct.

Poi, ancora sulla differenza con la Spagna, Prandelli ha ribadito: “In questo momento è la condizione fisica. Loro erano sempre primi sulla corsa. Quando è così è difficile dare un giudizio”. Chiusura con una battuta sulla piccola frizione con la Juventus per la convocazione di Chiellini: “Credo non sia stato aperto nulla, in ogni caso sono contento che Marotta abbia chiuso la polemica”.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here