Italia Albania 2-0: De Rossi, Immobile e fumogeni

0
662

Al Renzo Barbera di Palermo 32 mila spettatori hanno assistito alla partita tra Italia e Albania, sfida valida per la qualificazione ai mondiali del 2018 in Russia. Partita che ha visto anche momenti di tensione e sospensione a causa del lancio di alcuni fumogeni da parte dei tifosi ospiti arrivati allo stadio molto numerosi. Albania guidata dall’italiano Gianni De Biasi che schiera in campo numerosi giocatori albanesi che militano nei campionati  italiani: Strakosha (Lazio), Hysaj (Napoli), Veseli (Empoli), Ajeti (Torino), Basha (Bari), Memushaj (Pescara). Mantenendo la propria porta imbattuta, il portierone azzurro Gigi Buffon ha potuto festeggiare la sua partita numero 1000 in carriera nel migliore dei modi, traguardo importante che lo celebra tra i migliori portieri di sempre.

L’Albania si presenta a Palermo con uno schieramento decisamente difensivo, ma nonostante ciò sono loro i primi a rendersi pericolosi dopo secondi con Cikalleshi e dopo pochi minuti con Roshi. La rete del vantaggio azzurro arriva grazie ad un calcio di rigore firmato De Rossi (20 gol con la maglia della nazionale), fallo nettissimo procurato da Belotti che cade in area a seguito di una vistosa trattenuta.

Qui inizia lo show dei tifosi albanesi con il lancio di petardi e fumogeni in protesta al rigore assegnato. Proteste non comprensibili vista la palese trattenuta di Basha ai danni del Gallo. Il resto del primo tempo scorre senza grosse emozioni, da segnalare le continue discese sulla destra di un ottimo Zappacosta, che però una volta crossato il pallone non hanno quasi mai trovato un valido supporto. Un tiro di Belotti su assist perfetto di Verratti che però Strakosha respinge in angolo. Per gli albanesi invece un tiro alto di un paio di metri da parte di Roshi allo scadere.

Italia che continua a fare la partita rendendosi pericolosa con Belotti ed Immobile pescati egregiamente da Verratti, azioni però chiuse molto bene da Strakosha. Il gol della tranquillità arriva grazie ad un cross dalla destra dell’instancabile Zappacosta per Immobile, il giocatore della Lazio approfitta di una larga marcatura di Hysaj per colpire di testa mandando la palla sul palo lontano, niente da fare per il portiere albanese.

Il resto del match viene controllato bene dagli azzurri. La nazionale guidata da Ventura e quella spagnola sono le uniche a non aver ancora subito una sconfitta nel girone di qualificazione ai mondiali del 2018. Entrambe hanno centrato lo stesso numero di vittorie e pareggi, condividono quindi lo stesso punteggio in classifica, 13 punti. Nonostante tutte queste statistiche uguali, l’Italia si trova al secondo posto causa differenza reti, visto che la Spagna è una nazionale che segna con più facilità.

ITALIA (4-4-2): Buffon 6, Zappacosta, Barzagli, Bonucci, De Sciglio, Candreva, Verratti, De Rossi, Insigne, Belotti, Immobile.
ALBANIA (5-4-1): Strakosha, Hysaj, Veseli, Kukel, Ajeti, Agolli, Lila, Basha, Memushaj, Roshi, Cikalleshi.

RETI: De Rossi 12’ pt, Immobile 67’ st.

AMMONIZIONI: Memushaj, Agolli, Veseli, Kukeli.