Italia a caccia del primato in Nations League: al Mapei Stadium arriva la Polonia

0
322
italia-polonia

Ultimi quattro match di Nations League nel Gruppo 1, quello dell’Italia, dove uscirà una delle protagoniste delle Final Four nonché il paese che le ospiterà. Al momento regna l’equilibrio, in quanto gli azzurri sono al secondo posto con 6 punti, uno in meno dei prossimi avversari, i polacchi capitanati da Lewandowski, e uno in più dell’Olanda, finalista della scorsa edizione ma unica squadra con la quale l’Italia, ancora imbattuta, ha preso i tre punti.

La nostra nazionale avrà il vantaggio di conoscere il risultato del match tra Olanda e Bosnia-Erzegovina, ma a Reggio Emilia servirà comunque una vittoria. Con un pareggio saremmo invece costretti a battere i bosniaci a Sarajevo dopo tre giorni, sperando che Olanda e Polonia facciano lo stesso risultato oppure che gli oranje prevalgano, a patto che non abbiano precedentemente battuto la Bosnia-Erzegovina.

Il pericolo numero uno si chiama Robert Lewandowski, centravanti del Bayern Monaco, già a segno 15 volte in 13 presenze. Il tecnico Brzeczek preferisce farlo giocare unica punta, come nel suo club, ma non è escluso che Piatek o Milik entrino a partita in corso per aumentare il peso offensivo. È probabile che l’Italia si trovi di fronte una squadra che gioca con un 4-2-3-1. Zielinski sta recuperando la condizione dopo i postumi del Covid-19, ma potrebbe essere della partita, così come Linetty del Torino in mediana, Reca del Crotone sulla sinistra e il doriano Bereszynski sulla destra, uno dei leader con il beneventano Kamil Glik.

L’Italia si presenta al match decisivo nelle peggiori condizioni: il CT Roberto Mancini e Lorenzo Pellegrini hanno il Covid ma, tra infortuni (Criscito, Caputo, Chiesa e Spinazzola), squalificati (D’Ambrosio) e divieti imposti dalle ASL (Mancini, Cristante), il vice Alberigo Evani può schierare comunque una formazione competitiva. Ecco perché i principali bookmaker danno l’Italia favorita per il successo contro la Polonia (quota intorno al 1.78 sul segno 1, mentre il successo polacco si aggira sul 5.70), come si evince dalla sezione sulle quote calcio di Sportytrader, dove si possono consultare tutte le quote su questa partita e sui prossimi incontri di calcio in programma in questi giorni.

Il reparto arretrato è di facile previsione, con Donnarumma tra i pali e Florenzi, Acerbi, Bonucci ed Emerson Palmieri sulla linea difensiva. Jorginho, Barella e Locatelli stanno raccogliendo consensi nei loro club e comporranno la mediana a tre. Chiudono il 4-3-3, marchio di fabbrica del corso di Roberto Mancini, il centravanti Belotti, 6 gol nelle ultime 6 giornate di Serie A, Lorenzo Insigne e Moise Kean. Il giovane esterno d’attacco del PSG è in grande condizione e può essere la soluzione per ovviare all’unico problema strutturale dell’Italia, cioè i pochi gol in relazione alle occasioni create. Oltre a Berardi anche Barnardeschi, Grifo, Bastoni e Lasagna, in evidenza nel 4-0 inflitto all’Estonia, possono giocarsi una maglia.

I precedenti, anche piuttosto recenti, recitano di un successo azzurro il 14 Ottobre 2018, in cui un gol di Biraghi in extremis condannò la Polonia all’ultimo posto 37 giorni dopo l’1-1 di Bologna, a firma di Zielinski e Jorginho. Infine lo 0-0 di un mese fa, pur andando stretto agli azzurri, oggi non sarebbe accettabile. Serve una vittoria e, con la grinta e il cuore che l’Italia ha sempre dimostrato nei momenti difficili, si può andare in Bosnia per giocarsi un posto nelle fasi finali.

Commenti