Istanbul: è la nuova moda nei viaggi

0
582

Istanbul, ha un’energia contemporanea e vibrante che sta attirando una nuova generazione di viaggiatori. Una città antica con le storie di millenni incise nelle sue fondamenta. Andiamo a scoprirla!

Istanbul: storia, arte, moda e musica

I visitatori di Istanbul sono preparati per le sue meraviglie storiche e gli intriganti siti del patrimonio, con la penisola iscritta nella lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO. Sono pronti per i suoi tesori architettonici come la Piccola Hagia Sophia e capolavori unici del 12° secolo come la Moschea Zeyrek. Quello che potrebbero non aspettarsi sono i quartieri alla moda pieni di caffè, ristoranti e bar. Le gallerie pop-up, la street art e la fiorente scena musicale dal vivo.

Yeldeğirmeni: il quartiere degli artisti

Situato nel quartiere di Kadıköy, questo quartiere un tempo assonnato ha preso vita con una nuova ondata di artisti e creativi che si sono stabiliti, aprendo studi e aggiungendo tocchi di colore ai suoi edifici con grandi murales raffiguranti di tutto, dagli elefanti trampolieri alle mongolfiere a impressionanti astratti paesaggi onirici. Questo hotspot bohémien pullula ancora di ricche esperienze storiche. Quindi è altrettanto probabile che ci si ritrovi in un cocktail bar hipster nascosto mentre, si passeggia davanti a uno dei primi appartamenti mai costruiti a Istanbul.

Immersi nella cultura di Istanbul

Per un approccio più concreto (e poi un po’) alla cultura, c’è il famoso quartiere di Beyoğlu. Dove si trova una vasta gamma di musei e istituzioni. Gli amanti del contemporaneo dovrebbero puntare direttamente all’Istanbul Modern, con un elenco regolarmente in rotazione di opere moderne provenienti da TÜRKİYE e dall’estero è esposto su quattro piani.

Atatürk: cuore culturale di Istanbul

Mentre al Centro culturale Atatürk (noto come il cuore culturale di Istanbul) si può godere l’incredibile architettura. Guardare l’opera, il balletto e il teatro e in generale immergersi nelle arti in un futuristico hub unico. Più avanti lungo la costa del Bosforo si trova il Palazzo Dolmabahçe. Una vasta struttura monoblocco e uno dei più imponenti edifici simbolo dell’identità mutevole dell’Impero Ottomano nel 19° secolo. Il palazzo è immerso in ampi e vivaci giardini fioriti ed è diviso in tre sezioni uniche.

Il Palazzo Dolmabahçe

Una di queste sezioni, un tempo residenza del principe ereditario, è stata trasformata nel Museo Nazionale di Pittura dei Palazzi. Qui si possono ammirare, le opere di artisti del calibro di Osman Hamdi Bey, Germain Fabius Brest e il pittore russo Ivan Aivazovsky prima di esplorare il resto del parco del palazzo.

Istanbul: tra le 5 città più economiche d’Europa

Istanbul: la spesa differente

Dall’incredibile Grand Bazaar alle boutique di Nişantaşı, Istanbul è il paradiso dello shopping. Questo tema permeante dell’antico incontra il moderno è perfettamente catturato nelle abbondanti opportunità di shopping offerte da Istanbul. Non capita spesso che un viaggio nelle strade principali, porti nel cuore di una micro-città commerciale del XV secolo. Ma al Grand Bazaar è esattamente quello si ottiene. Il più grande mercato coperto del mondo, il bazar si è gradualmente ampliato per quasi 600 anni. Qui si trova di tutto, da piatti decorativi e lampade abbaglianti a gioielli, spezie, sciarpe di seta e arredi morbidi.

I ristoranti di Istanbul

Non si può ripartire senza aver visitato uno degli eccellenti ristoranti autentici del mercato per fare il pieno di ali nazik (manzo marinato su purè di melanzane arrosto e salsa di yogurt all’aglio). Oppure il dürüm (involtini, solitamente ripieni di agnello) o midye dolma (enorme ripieno di riso cozze). Poi si parte per Nişantaşı per dare un’occhiata alle boutique e ai negozi di lusso che costeggiano molte delle strade principali.

Viaggia in modo sostenibile

L’affascinante sistema di tram rende i tour ecologici della città. Con così tanto da vedere e da fare a Istanbul, è possibile spostarsi regolarmente per la città. Fortunatamente, i sistemi di trasporto pubblico di veicoli elettrici come Metrobüs o i tram locali riducono le emissioni di gas serra e la congestione del traffico. Questo fa parte di un programma di misure che l’industria del turismo nazionale sta mettendo in atto. Per accelerare le sue pratiche di sostenibilità globale e preservare Istanbul e il suo paesaggio urbano in continua evoluzione per le generazioni a venire.