Israele: si dimette il secondo assistente senior del primo ministro

0
159
Israele: Bennett dice che non si candiderà alle prossime elezioni

In Israele si dimette il secondo assistente senior del primo ministro Naftali Bennett in meno di due settimane. La scorsa settimana si era dimesso Shimrit Meir, consigliere diplomatico di Bennett. Oggi ha annunciato le dimissioni Tal Gan Zvi, capo di gabinetto del premier.

Israele: si dimette il secondo assistente senior di Bennett?

Crescono i problemi nel governo israeliano. In meno di due settimane si sono dimessi due assistenti di alto livello del primo ministro Naftali Bennett. Tal Gan Zvi, capo di gabinetto di lunga data del primo ministro Naftali Bennett, ha annunciato che si dimetterà. Le dimissioni di Gan Zvi arrivano poco più di una settimana dopo le dimissioni del consigliere diplomatico di Bennett, Shimrit Meir. Gan Zvi ha svolto un ruolo chiave nel tentativo di portare avanti un’agenda di destra nel governo. È stato fondamentale nel tenere unito il Partito Yamina. Ha anche svolto un ruolo importante nel portare avanti le riforme chiave del governo in tutti i ministeri e ha sviluppato la reputazione di professionista serio, noto per essere discreto ed efficace nel tagliare la burocrazia. Non è stata fornita nessuna ragione per le dimissioni, ma i media israeliano hanno riferito di faide all’interno della cerchia ristretta di Bennett.

Le dichiarazioni di Bennett e Gan-Zvi

Bennett ha ringraziato Gan-Zvi per il suo servizio e per i molti anni di collaborazione. “Da quando sono entrato in politica, Tal è stato uno dei pilastri al mio fianco nel servizio pubblico in tutte le mie diverse fermate lungo la strada”, ha detto Bennett. “Voglio ringraziarlo per i molti anni di servizio durante i quali mi ha accompagnato professionalmente e lealmente con incredibile efficacia e duro lavoro, 24 ore su 24″. Bennett ha detto di aver ricevuto la notizia “con tristezza ma comprensione”. “La saggezza e le capacità di gestione di Tal sono state una risorsa preziosa per me. Sono fiducioso che qualunque cosa farà avrà successo”, ha affermato il primo ministro. Gan Zvi ha invece affermato che è stato un privilegio lavorare negli ultimi dieci anni con un “dipendente pubblico che ha a cuore lo Stato di Israele e che è sempre in cima alla sua agenda”. Ha ringraziato il primo ministro per le opportunità e le sfide degli ultimi anni e ha affermato che “dopo un decennio di intensa collaborazione e lavoro e un anno nel difficile lavoro di capo di stato maggiore, ho chiesto di dimettermi nel prossimo futuro e perseguire nuove opportunità”.


Leggi anche: Biden visiterà Israele nei prossimi mesi