Israele: nuove proteste contro la riforma della giustizia

0
138
Israele: nuove proteste contro la riforma della giustizia

Nuove proteste in Israele contro la riforma della giustizia. Il presidente israeliano Isaac Herzog propone un compromesso, ma il primo ministro Benjamin Netanyahu rifiuta.

Nuove proteste in Israele

Nuove proteste in Israele contro la riforma della giustizia avanzata dal governo del primo ministro Benjamin Netanyahu. I manifestanti hanno organizzato un sit-in all’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv mentre il primo ministro si apprestava a partire per una visita di stato in Germania.  I manifestanti hanno esposto cartelli nel quale esortano Netanyahu a non tornare in patria e lo definiscono un dittatore in fuga.

Nel frattempo, il presidente israeliano Isaac Herzog ha proposto un compromesso. “Il piano che vi presento oggi tiene conto in modo corretto, dignitoso, equilibrato e costruttivo le riflessioni, le convinzioni, le preoccupazioni e i timori di tutti. Facilita un accordo il più ampio possibile per convergere su un terreno comune. Questo non è il compromesso del presidente ma del popolo“, ha detto Herzog. Il parlamento israeliano ha però già approvato in prima lettura il disegno di legge, che tra le altre cose consentirebbe al potere legislativo di annullare le sentenze della Corte Suprema. Inoltre, il premier Netanyahu ha già fatto sapere di non aver accettato il piano di compromesso offerto dal presidente Herzog.  


Leggi anche: Israele: quinta settimana di proteste contro il governo Netanyahu

Israele: riforma giustizia mina lo stato di diritto