Israele entra in una “nuova ondata di terrore”

0
358
Israele entra in una “nuova ondata di terrore”

Israele entra in una “nuova fase di terrore”. Negli ultimi giorni, Israele è stato teatro di tre attacchi terroristici. L’ultimo si è verificato a Bnei Brak, dove sono morte cinque persone. I media israeliano, riferiscono anche che un agente di polizia è stato leggermente ferito dopo essere stato aggredito da due sospetti che stava inseguendo attraverso il mercato di Mahane Yehuda a Gerusalemme.

Israele entra in una nuova ondata di terrore?

Nuovo attentato in Israele. Si tratta del terzo in pochi giorni. Israele si trova di fronte ad una nuova ondata di terrore. Cinque persone sono state uccise da un terrorista palestinese nell’ultimo attentato verificatosi a Bnei Brak, sobborgo ortodosso vicino a Tel Aviv. Il primo ministro israeliano, Naftali Bennett, ha incontrato il ministro della Difesa Benny Gantz, il ministro della pubblica sicurezza Omer Bar Lev, il capo di stato maggiore dell’IDF, il tenente generale Aviv Kohavi, il capo della polizia israeliana Kobi Shabtai e il capo dell’Intelligence Ronen Bar per discutere dell’attacco e pronunciarsi sulla risposta di Israele.

Nel frattempo, la polizia israeliana è stata messa al livello di allerta più alto per la prima volta dall’operazione Guardian of the Walls nel maggio 2021. “Israele si confronta con una ondata omicida di terrorismo arabo”, ha detto Bennett. “Le nostre forze di sicurezza operano. Combatteremo il terrorismo con determinazione, caparbia e pugno di ferro. Nessuno ci sposterà da qui. Vinceremo”, ha aggiunto.

Il presidente palestinese condanna l’attacco

In una rara dichiarazione, il presidente dell’Autorità Palestinese Mahmoud Abbas ha condannato l’attacco terroristico. “L’uccisione di civili israeliani e palestinesi porterà solo a un deterioramento della situazione prima del Ramadan“, ha affermato Abbas. Il presidente palestinese ha tuttavia anche messo in guardia dall’usare l’attacco come giustificazione per la violenza dei coloni contro i palestinesi. “Questo circolo di violenza mostra che una pace vera e duratura è l’unica soluzione per mantenere la sicurezza e la stabilità per i nostri popoli“. Il gruppo di Hamas e della Jihad islamica ha invece pubblicato messaggi di gioia dopo aver appreso del nuovo attacco. “La lotta armata continua, siano benedette le mani degli eroi“, ha esclamato su twitter Mushir al-Masri, un portavoce di Hamas.


Leggi anche: Israele: ISIS rivendica un attacco