Israele e UE pronti a firmare un accordo di esportazione di gas naturale

0
267
Israele e UE

Il ministro dell’Energia israeliano ha affermato che Israele e UE sono pronti a firmare un accordo di esportazione di gas naturale. L’UE sta cercando nuove fonti di gas per ridurre la sua dipendenza dall’energia russa. Intanto, la Russia ha annunciato il taglio del 40% delle consegne di gas all’Europa tramite Nord Stream 1.

Israele e UE pronti a firmare un accordo sul gas?

L’Unione europea cerca una nuova fonte di gas nel tentativo di ridurre la sua dipendenza dall’energia russa. Il ministro dell’Energia israeliano ha affermato che Israele e Unione europea firmeranno un accordo di esportazione di gas naturale. Secondo il ministro, l’accordo sarà firmato durante una conferenza regionale sull’energia che su terrà al Cairo, Egitto. Il ministro ha anche detto che l’accordo consentirà per la prima volta esportazioni “significative” di gas israeliano in Europa. I funzionari hanno infine affermato che si aspettano che il gas israeliano venga inviato agli impianti di liquefazione in Egitto e poi spedito a nord verso il mercato europeo.

Von der Leyen vola in Israele

La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, si è recata in Israele per “rafforzare ulteriormente la partnership”. Durante la visita, von der Leyen discuterà con la leadership israeliana di energia e di sicurezza alimentare, della cooperazione nella ricerca, della sanità e pandemia e del cambiamento climatico. La presidente della Commissione europea ha riferito che parleranno anche della situazione regionale e della sicurezza nel Medio Oriente.    


Leggi anche: UE: raggiunto accordo su embargo al petrolio russo