Israele deve cambiare: per farlo ha bisogno dell’America

Il rapporto tra Israele e America può cambiare. La potenza statunitense potrebbe fare qualcosa sul fronte Israele-Palestina

0
214
Rapporto tra Israele e America

Il presidente Donald Trump si è dimostrato un fedele alleato per Israele. Tuttavia, la sua politica di incoraggiare i coloni, secondo molti, non sarebbe finita bene. Il rapporto tra Israele e America è ormai consolidato. Ora si deve ragionare sul legame tra Israele e Palestina. La Palestina non acconsentirà mai ai piani proposti da Donald Trump e senza un vero confine israelo-palestinese, rimane di fatto uno stato sotto il controllo israeliano. In un futuro le nazioni occidentali dovranno chiedere uguali diritti sia per i palestinesi che per gli israeliani. Cosa può fare l’America per aiutare sia Israele, che la Palestina?

Com’è il rapporto tra Israele e America?

Possiamo osservare le azioni che Trump ha fatto sul fronte israeliano, ma dobbiamo capirne le motivazioni per commentarle al meglio. Secondo gli osservatori, le motivazioni che hanno spinto il presidente ad agire in questo modo sono diverse. Prima di tutto, Trump voleva avvicinarsi ai moderati. Il suo ruolo nel Medio Oriente poteva portargli nuovamente consensi all’interno dei centristi. In secondo luogo, è importante il ruolo che hanno avuto i suoi collaboratori e in particolare Jarod Kushner. Quest’ultimo proviene da una famiglia di origine ebrea, da sempre molto vicina alla destra israeliana. Secondo altri, le scelte fatte da Trump servivano a distogliere l’attenzioni dai suoi rapporti con la Russia. Il presidente ha lanciato una bomba che non era possibile ignorare e magicamente i suoi rapporti misteriosi con la Russia sono scomparsi dalla bocca dell’opinione pubblica.

America e Palestina

Come abbiamo capito, per un motivo o per l’altro l’America ha un forte interesse nel difendere Israele. Tuttavia, il futuro presidente potrebbe imporre la sua potenza per produrre dei reali risultati tra i due stati: Israele e Palestina. Questo risultato sarebbe una grande vittoria per tutto l’Occidente, perché ci sarebbero un Israele filo-occidentale e una Palestina filo-occidentale. Una delle conseguenze più grandi della pressione americana potrebbe essere la caduta di Israele. Questa sarebbe una vera e propria tragedia per il popolo ebraico. Forse, gli ebrei americani questo punto lo hanno già capito. Questa affermazione è dimostrata dal grande sostegno degli ebrei americani ai Democratici.

Commenti