Le isole minori italiane Covid-free

In Italia ci sono tante isole minori come Linosa, Alicudi, le Eolie e quella del Giglio, che potrebbero garantire ai turisti delle vacanze in sicurezza nonostante l'epidemia di coronavirus.

0
307
Isole minori italiane anti coronavirus
Linosa potrebbe essere meta turistica Covid-free in estate.

In vista dell’estate, si sta accentuando la ricerca delle mete Covid-free, in grado di accogliere turisti in piena sicurezza rispetto all’epidemia di coronavirus che sta attanagliando ancora diversi Paesi in tutto il mondo. Nel periodo di Pasqua tra le destinazioni privilegiate ci sono state le Canarie. Invece per la metà di maggio la Grecia sta preparando un piano per garantire l’afflusso di visitatori senza alcun obbligo di quarantena, anche se per entrare bisognerà essere dotati di certificato vaccinale oppure di un test molecolare dall’esito negativo. In questo parziale rilancio del turismo rientrano anche alcune isole minori italiane che ad oggi e in prospettiva possono essere considerate a prova di Covid-19.

In Italia ci sono diverse località isolane che, quando verranno allentate le restrizioni sugli spostamenti sia nazionali che esteri, potranno essere considerate Covid-free. Alcune di queste, infatti, non sono state colpite dal virus, essendo piuttosto distanti dalla terraferma. Rientra in questa lista di isole minori italiane Linosa, che si trova fra la Sicilia e la Tunisia. Si tratta di un posto rinomato per le sue spiagge di sabbia nera e per le calette di acqua cristallina che sorgono nei pressi di crateri vulcanici.

Restando sempre in territorio siciliano, tra i luoghi più gettonati per un’estate all’insegna della sicurezza ci sono le Eolie che sono riuscite a contrastare il virus anche grazie ad una densità di popolazione piuttosto bassa. Ad esempio, ad Alicudi ci sono circa un centinaio di abitanti, e questa situazione, unita ad una natura selvaggia e incontaminata, può assicurare il distanziamento sociale. In quest’ottica bisogna tenere in considerazione anche Filicudi. Per quanto riguarda Vulcano, i casi di positività sono stati estremamente bassi, dunque si spera che per l’estate anche quest’isola possa essere scelta dai turisti italiani e stranieri per le vacanze.

Le altre isole minori italiane “a prova di Covid”

ll novero delle isole minori italiane pronte a garantire delle vacanze estive nella massima sicurezza comprende anche altre realtà. In questo caso il turismo potrebbe essere rilanciato con la vaccinazione di massa dei residenti prima dell’inizio della stagione balneare. Tutto ciò dovrebbe accadere a breve alle Egadi (Favignana, Levanzo e Marettimo), a Lampedusa e a Linosa. L’obiettivo è quello di immunizzare gli abitanti del posto che verranno a contatto con i visitatori.

Le isole di Tahiti riapriranno questo maggio

Una strategia che dovrebbero adottare anche nelle Pelagie, a Pantelleria e alle isole Tremiti. Nell’estate del 2020, l’isola toscana del Giglio era già stata nominata Covid-free perché presentava un numero davvero esiguo di positivi e anche per l’ottima programmazione basata su uno screening collettivo della popolazione. Di conseguenza, tra le isole minori italiane, quella toscana va verso una conferma come destinazione privilegiata per trascorrere qualche settimana di relax senza mettere a repentaglio la propria salute e quella degli altri.

Commenti