ISIS assalta università afghana: molte vittime tra gli studenti

I talebani si disocchiano dall'assalto dell'università afghana di Kabul

0
404
Isis assalta università afghana

Il gruppo terroristico dell’ISIS ha assaltato l’Università afghana di Kabul lunedì, 2 novembre. L’assalto ha avuto luogo mentre l’Università ospitava una fiera del libro alla quale ha partecipato l’ambasciatore iraniano. Si è scatenata uno scontro a fuoco durato ore lasciando almeno 22 morti e 22 feriti nella più grande scuola del paese devastato dalla guerra. La maggior parte delle vittime erano studenti. Si temeva che il numero dei morti potesse aumentare ulteriormente con alcuni dei feriti in condizioni critiche.

Perché l’ISIS assalta l’Università afghana di Kabul?

l’ISIS ha rivendicato la responsabilità dell’attacco. L’ISIS ha detto di aver preso di mira “i giudici e gli investigatori appena laureati appartenenti al governo afghano apostata” riuniti nel campus. L’ISIS ha affermato che solo due dei suoi terroristi sono stati coinvolti. Pubblicando le loro fotografie, in contrasto con il rapporto delle autorità afghane che parlavano di tre aggressori. La dichiarazione non indicava che l’ISIS intendesse colpire l’inviato iraniano o la fiera del libro. Non è la prima volta che l’ISIS attacca scuole o centri di cultura in Afghanistan.

Il governo afghano incapace di prevenire i movimenti dell’ISIS

La settimana scorsa, l’ISIS ha anche rivendicato un brutale assalto a un centro di tutoraggio nel quartiere di Dasht-e-Barchi. Nel quartiere della capitale afghana, a maggioranza sciita, il 24 ottobre sono stati uffici almeno 24 studenti e feriti oltre 100. Il ramo dell’ISIS in Afghanistan ha dichiarato guerra alla minoranza musulmana sciita del Paese. Ha inscenato decine di attacchi da quando è comparsa nella regione dal 2014. Un orribile attacco all’inizio di quest’anno contro un ospedale di maternità di Kabul. E poi quello nel quartiere di Dasht-e-Barchi è attribuito all’ISIS. In quell’attacco, i terroristi hanno ucciso 25 persone, molti dei quali neonati e madri. Anche le scuole sono state prese di mira in attacchi passati. L’anno scorso, una bomba fuori dai cancelli dell’Università di Kabul ha ucciso otto persone. Nel 2016, uomini armati hanno attaccato l’Università americana di Kabul, uccidendone 13.

Esercito afghano assalta a sua volta l’università afghana per fermare l’ISIS

Mentre l’assalto all’università afghana era in corso, studenti e insegnanti sono stati visti fuggire dalla parte del campus dove si trovano le scuole di legge e giornalismo. Unità di forze speciali afghane hanno circondato il campus, portando al sicuro insegnanti e studenti. Il caos si è placato mentre il sole tramontava sulla capitale afghana. Il portavoce del ministero dell’Interno, Tariq Arian, ha detto che tutti e tre gli aggressori coinvolti nell’assalto sono stati uccisi.

Lo Studente universitario testimone

Ahmad Samim, studente universitario, ha detto ai giornalisti di aver visto terroristi armati di pistole e fucili d’assalto kalashnikov sparare nella scuola. La più antica del Paese con circa 17.000 studenti. Ha detto che l’attacco è avvenuto nella parte orientale dell’università, dove si trova la facoltà di legge e giornalismo. I media afghani hanno riferito che all’università si stava tenendo una mostra di libri, alla quale hanno partecipato alcuni politici, nessuno dei quali è rimasto ferito.

I talebani negano il loro coinvolgimento all’assalto dell’università afghana

I Talebani hanno prontamente rilasciato una dichiarazione in cui negano di aver preso parte all’assalto. Dichiarazione che è arrivata mentre gli insorti continuano i colloqui di pace con i rappresentanti del governo americano di Kabul. L’obiettivo è quello di aiutare gli USA a ritirarsi finalmente dall’Afghanistan. I negoziati di pace tra i talebani e il governo di Kabul, sono noti come colloqui intrafghani. Fanno parte di un accordo firmato da Washington con gli insorti a febbraio. Si svolgono nello Stato arabo del Golfo del Qatar. Sono considerati la migliore opportunità di pace per l’Afghanistan, anche se lo spargimento di sangue quotidiano è continuato.

Diplomatici iraniani presenti per inaugurazione della Fiera del Libro

L’ambasciatore iraniano Bahador Aminian e l’addetto culturale Mojtaba Noroozi avrebbero inaugurato la fiera, che ospitava circa 40 editori iraniani. La televisione di Stato iraniana ha riferito dell’attacco, ma non ha dato informazioni sui suoi funzionari. I diplomatici iraniani sono stati presi di mira in precedenza in Afghanistan, incidenti che hanno aumentato pericolosamente le tensioni tra i due Paesi. Nel 1998, l’Iran ha ritenuto i Talebani responsabili della morte di nove diplomatici iraniani. Diplomatici che lavoravano nel consolato Iraniano nel nord dell’Afghanistan. Ha anche inviato rinforzi al confine tra Iran e Afghanistan, per 580 miglia.

I fallimento degli accordi tra Talebani e governo centrale afghano

L’accordo tra USA e Talebani di febbraio ha permesso il ritiro delle truppe statunitensi e della NATO dall’Afghanistan. Questo accordo ha posto le basi per i colloqui in corso a Doha. L’architetto dell’accordo di Washington con i talebani, Zalmay Khalilzad, è profondamente deluso per l’escalation di violenza in Afghanistan. Khalilzad e il governo afghano pretendono un cessate il fuoco o almeno una riduzione della violenza. I Talebani hanno rifiutato una tregua, affermando che la fine definitiva dei combattimenti sarebbe parte dei negoziati.


Taglie russe contro soldati statunitensi dislocati in Afghanistan?