Isabella Mezza, giornalista RAI, è mancata questa mattina

Poliedrica comunicatrice culturale attenta alle tematiche sociali

0
284
Isabella Mezza. giornalista RAI

Isabella Mezza, giornalista di grande professionalità, è mancata nelle prime ore di questa mattina dopo una lunga malattia contro cui lotta da tempo.

I funerali si svolgeranno mercoledì 17 marzo alle ore 16,00 presso la Chiesa di Santa Maria in Trastevere a Roma.

Quali sono stati gli inizi dell’attività giornalistica di Isabella Mezza?

Fiorentina di nascita e romana d’adozione Isabella Mezza collaborò dal 1984 alle pagine culturali di quotidiani e periodici su temi di teatro, letteratura, televisione e costume. Le sue recensioni trovarono spazio su cataloghi d’arte e in rassegne teatrali come “Parola Italiana” di Paolo Portoghesi, “Anni ’80” con testi di Mario Fortunato e Achille Bonito Oliva e molti altri ancora.

Docente del master in Critica Giornalistica presso l’Accademia Nazionale “Silvio d’Amico”, partecipò assiduamente come relatrice e curatrice a numerose conferenze e incontri culturali. Tra questi il convegno “Ragazzi dalla scena al video. Le ragioni di un confronto”, promosso dalla Struttura Programmi per Ragazzi Rai e “Il mestiere dell’inviato” per il Festival di Ravello.

Dal 2010 condusse il format “CapalbioSalute”, da lei ideato e patrocinato dal Ministero della Salute.

Una lunga attività giornalistica all’insegna della cultura
La sua attività giornalistica, lunga e poliedrica, la vide attraversare diversi programmi RAI, in ambito radio-televisivo. Nota la sua rubrica di teatro per il programma “Orione” (Radio3), i suoi interventi in qualità di esperta di comunicazione in “Buon pomeriggio” (Radio2), le sue inchieste e servizi per le rubriche del TG3 “On the road”, “L’edicola”, “Il Dubbio”, “Omnibus”, “Telesogni”.
Fece inizialmente parte della redazione Cultura, per poi passare a quella Economico-Sindacale. In seguito passò alla redazione Cronaca, come inviato, seguendo importanti avvenimenti tra cui la rivolta di Scanzano Ionico, gli sbarchi a Lampedusa, il delitto di Garlasco e tanti altri ancora.
Membro del Comitato di redazione del TG3, curò e condusse le rubriche del TG3 “Shukran”, sulle tematiche dell’immigrazione, la solidarietà e l’interculturalità; “Punto donna”, spazio dedicato all’universo femminile; “SaluteInForma”, sul rapporto salute e medicina, con l’ausilio di linguaggi diversi.
Isabella Mezza lascia un grande vuoto nel panorama giornalistico e della comunicazione.

Commenti