Isabel Allende, la scrittrice del “posboom”

0
181
isabelle allende

Isabel Allende Llona, è una scrittrice ed autrice cilena di successo mondiale. Inoltre, tra le opere più celebri della donna latinoamericana, figurano “La casa degli spiriti” e “La città delle bestie”. La scrittrice nelle sue opere, esprime il realismo ed il mito, che unisce alle tematiche sociali, della vita al femminile. Dal 1989, Allende vive in California, dove riceve la cittadinanza nel 2003. Inoltre, la scrittrice è un insegnante di letteratura in diversi colleges americani.

Isabel Allende e la biografia

Isabel Allende, nasce a Lima il 2 agosto del 1942. Il padre Tomás è un diplomatico cileno, che divorzia dalla madre di Isabel, quando la figlia ha soli tre anni. Di conseguenza, la madre si trasferisce dal nonno con i tre figli, a Santiago. Tuttavia, Isabel ed i fratelli, grazie al sostegno economico del cugino paterno, possono studiare e condurre uno stile di vita modesto. Isabel frequenta i primi studi, in una scuola americana, ed in un collegio inglese. Tuttavia, Allende decide di iniziare la carriera giornalistica. In seguito alla morte del nonno, l’ autrice scrive il romanzo “La casa degli spiriti”, con cui raggiunge la fama letteraria. Nel 1953, la madre sposa un diplomatico, e la famiglia inizia una nuova vita in Bolivia, poi in Europa, ed in Libano.

Isabel Allende e la vita privata

Nel 1962, Isabel sposa Michael Frias, dal quale nascono i figli Nicolás e Paula. Nel settembre del 1973, Pinochet effettua un colpo di Stato in Cile, e la scrittrice decide di andare in Venezuela. Nel 1988, Isabel decide di divorziare dal marito, e sposa William Gordon, col quale si trasferisce in California, e vive ancora oggi.

Isabel Allende e la malattia di Paula

La figlia Paula all’ età di ventotto anni, contrae la malattia rara della “porfiria”, ed entra in uno stato di lungo coma. Di conseguenza, Isabel assiste la figlia, e decide di scrivere una biografia, sui ricordi della vita insieme a Paula. Nel 1992, Paula muore, e dopo tre anni, la madre pubblica il libro “Paula”. In seguito, la scrittrice riceve numerose lettere di solidarietà dal mondo intero, e con le stesse crea il libro “Per Paula”, che esce nel 1997.

La campagna “Respect”

Nel duemila, l’ Alto commissariato per i rifugiati dell’ ONU, promuove la campagna di sensibilizzazione mondiale “Respect”.  A fronte di ciò, all’ evento partecipano Allende, e notorietà come il segretario di stato Madeleine Albright, ed il Premio Nobel Rigoberta Menchù Tum, che cantano e ballano, sul brano musicale di Aretha Franklin. Inoltre, la campagna festeggia i cinquant’ anni del suo commissariato, e tutti  i rifugiati che ottengono l’ accoglienza nella nuova terra.

Le opere letterarie

L’ autrice nella sua carriera, scrive numerose opere tra cui: La abuela Panchita, Lauchas y lauchones, ratas y ratones, Civilice a su troglodita, La casa degli spiriti, D’ amore e ombra, La gorda de porcelana, Eva e Luna”. Altre opere sono: Eva Luna racconta, Il piano infinito, Paula, Per Paula, Afrodita, La figlia della fortuna, Ritratto in seppia, La città delle bestie, Il mio paese inventato, Il regno del drago d’ oro.  

Allende scrive anche:  La foresta dei pigmei, Zorro, l’ inizio della leggenda, Inés dell’ anima mia, La somma dei giorni, Los amantes del Guggenheim, L’ isola sotto il mare, Il quaderno di Maya, Il gioco di Ripper, L’ amante giapponese, Oltre l’ inverno, Lungo petalo di mare.

I films

Alcuni romanzi della scrittrice, diventano dei films come “La casa degli spiriti” di Bille August, poi “D’ amore ed ombra” di Betty Kaplan, ed “Afrodita, el sabor del amor” di Fernando E. Solanas.

Lo stile letterario

Le opere di Allende, secondo gli studiosi rientrano nel movimento letterario della “novisima literatura”, ovvero del “posboom”. L’ autrice, utilizza la scrittura in prosa, senza lo schema predefinito, dei nuovi modelli di scrittura. Inoltre, lo stile di Allende, si distingue per il ritorno ad un realismo, che si unisce alla scrittura di una prosa, semplice e chiara da leggere. Nel 2012, la scrittrice decide anche di entrare nel genere del romanzo poliziesco. Tuttavia, l’ autrice afferma che mentre scrive un opera, contestualizza un luogo ai personaggi, ed alle vicende. Ciò nonostante, Allende inserisce nello stile realista il componente umorista, che è un elemento basilare dei suoi scritti, sia in ambito giornalistico, che letterario.

Commenti