Iraq: esplode gasdotto a Muthanna

Potente esplosione di un gasdotto a sud di Baghdad.

0
518
gasdotto iracheno

L’esercito iracheno e un funzionario del petrolio hanno confermato l’esplosione del gasdotto. Esplosione del gasdotto nel sud dell’Iraq ha causato la morte di 3 persone nonché il ferimento di 51. L’ufficio stampa del Comando delle operazioni congiunte (JPC) in una dichiarazione ha dichiarato che l’incidente ha avuto luogo vicino alla 44a Brigata paramilitare Hashd Shaabi nella zona di al-Najmi nella provincia di Muthanna, a sud di Baghdad.

La potente esplosione del gasdotto iracheno è un incidente o sabotaggio?

L’esplosione ha ucciso due bambini e ha causato 51 feriti, tra cui nove membri di Hashd Shaabi. A quanto pare dalle informazioni raccolte la causa dell’esplosione non è ancora definibile. Il ministero ha avviato un’indagine sull’incidente la quale non esclude il malfunzionamento per carenza di manutenzione. Le squadre dei vigili del fuoco sono riuscite a controllare l’incendio e stanno cercando di sostituire le parti danneggiate del gasdotto per riprendere a pompare il gas nelle prossime ore. Nel frattempo, il vice ministro del petrolio iracheno Hamid Younis conferma con una dichiarazione che l’incidente ha avuto luogo nelle prime ore del giorno. Secondo fonti della polizia, l’esplosione, vicino alla città meridionale di Samawa, 270 km a sud di Baghdad, è avvenuta lungo un tratto di oleodotto che passa vicino a un campo della milizia sciita. I funzionari del gas hanno detto che il gasdotto nel passato aveva delle perdite per la non corretta manutenzione dell’impianto. Perdite che sono poi sistemate testando l’impianto subito dopo i lavori.

L’importanza strategica del gas e del greggio iracheno per il futuro del paese

Il gasdotto è una risorsa strategica perché trasporta gas da Bassora a Baghdad. La linea interna alimenta con il gas dei campi del sud le centrali elettriche in alcune città del sud e in particolare una centrale elettrica chiave vicino a Baghdad. Il ministero del petrolio ha detto in una dichiarazione che aveva inviato squadre tecniche per riparare la sezione danneggiata. I flussi di gas riprenderanno nelle prossime ore attraverso una conduttura alternativa, per evitare la carenza di rifornimenti alle centrali elettriche. Attualmente il governo iracheno dal 2019 sta cercando di concludere dei accordi sia con Egitto e China per la ricostruzione del paese. La proposta dei iracheni e con la modalità “oil for reconstruction”. Questo quindi non esclude anche l’uso del gas per lo stesso obbiettivo.


Gli attacchi contro le forze statunitensi in Iraq sono la normalità