Iran avvia l’arricchimento dell’uranio al 60% a Natanz

0
250
Iran avvia l'arricchimento

L’Iran ha avviato l’arricchimento dell’uranio al 60% nell’impianto nucleare di Natanz: lo ha annunciato il vice ministro degli Esteri Abbas Araghchi. Araghchi ha detto di avere comunicato la decisione iraniana in una lettera inviata all’Agenzia internazionale per l’energia atomica.

Questo annuncio cosa ha provocato?

Nella capitale austriaca sono in corso trattative per salvare l’accordo nucleare di Vienna. Il presidente Hassan Rouhani ha comunque ribadito che le ambizioni atomiche del suo Paese sono esclusivamente “pacifiche”. Germania, Francia e Gran Bretagna, Stati europei parti dell’Accordo di Vienna, hanno comunque qualificato l’annuncio di Teheran come “sviluppo serio […] contrario allo spirito costruttivo” delle discussioni, rilevando che “la produzione di uranio altamente arricchito è un passo importante nella produzione di un’arma nucleare”.


Incidente nell’impianto di arricchimento dell’uranio di Natanz


La risposta su Twitter del ministro degli Esteri iraniano

Il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif ha risposto attraverso un Twitter, affermando che l’unica via d’uscita dalla “spirale pericolosa” innescata dall’esplosione di Natanz è porre fine al “terrorismo economico” dell’ex presidente Usa Donald Trump. Ritirando il suo paese dall’Accordo di Vienna, ha riattivato le sanzioni punitive contro l’Iran, che ha fatto precipitare il paese in una violenta recessione.

Il suo successore, Joe Biden, non ha “altra alternativa” che tornare al rispetto dell’accordo di Vienna o continuare sulla stessa linea di Trump. Scrive Zarif, sottolinenando che resta “poco tempo”. Secondo Teheran, la produzione di uranio arricchito al 60% dovrebbe partire la prossima settimana (cioè da sabato in Iran) presso l’impianto di arricchimento dell’uranio del complesso nucleare di Natanz, danneggiato dall’esplosione di domenica. Le autorità iraniane, al riguardo hanno parlato di un incidente provocato da una mancanza di corrente, senza fornire informazioni al riguardo. Ma di diverso avviso è il New York Times, che afferma che gli israeliani sarebbero coinvolti nell’operazione, e che avrebbero utilizzando una bomba “contrabbandata” all’interno della fabbrica.


Tutto sugli Eurovision 2021


Commenti