Invito a palazzo, le banche aprono al pubblico gli edifici storici

0
570
Invito a palazzo
Palazzo Mazzetti Asti, sede Pinacoteca, foto tratta da Wikipedia di Incola

Le dimore signorili del passato aperte per visite e attività culturali per l’appuntamento Invito a palazzo. Istituti di credito e Fondazioni bancarie contribuiscono a salvaguardare il patrimonio storico artistico nazionale con interventi conservativi e iniziative destinate al pubblico. Il 5 ottobre gli edifici di pregio piemontesi di proprietà delle banche mostrano i propri tesori, ricevendo visitatori e curiosi che vogliono conoscere meglio la propria città.

Esposizioni e intrattenimenti alla giornata Invito a palazzo

Oltre ai percorsi guidati nelle dimore di pregio del Piemonte, Invito a Palazzo propone anche mostre, conferenze e laboratori a tema. A Unimanagement i Carabinieri del nucleo tutela del patrimonio culturale illustrano ai presenti le attività svolte dall’Arma per la salvaguardia delle opere d’arte nazionale. Al museo del risparmio è organizzato un laboratorio artistico finalizzato alla realizzazione di un portamonete ed è esposta al pubblico la collezione di salvadanai.

Invito a Palazzo è un evento che testimonia il legame degli istituti di credito col territorio e l’attenzione che queste realtà rivolgono alle testimonianze del passato. Antiche dimore e edifici di ordini religiosi riqualificati sono diventati sede degli uffici delle banche, di musei o di centri formativi. I lavori realizzati negli ultimi decenni hanno reso le strutture più moderne e funzionali, pur mantenendo le caratteristiche architettoniche originali. Molti degli stabili sono accessibili ai disabili per permettere a tutti di apprezzare gli edifici e le collezioni.

Alcuni degli immobili sono poli culturali, Palazzo Mazzetti ad Asti, l’edificio della Pinacoteca, ospita regolarmente mostre, e la sede di UniManagement a Torino è un centro di formazione aziendale di Unicredit. In città sorge anche il Grattacielo Intesa San Paolo in cui ambienti di lavoro si alternano a spazi aperti al pubblico per esposizioni e all’auditorium sospeso. Una serra bioclimatica che ospita il lounge bar Piano35 e l’installazione luminosa Acromactive sono alcune delle attrattive del palazzo.

Le dimore signorili sono anche i luoghi delle vicende dell’Italia risorgimentale: le sale di Palazzo Bellini a Novara ricordano l’abdicazione di Carlo Alberto. All’interno è in esposizione una collezione di coralli trapanesi del Settecento. Invito a palazzo racconta pure la storia delle banche e dei contabili che hanno contribuito a diffondere la cultura del risparmio in Italia. Palazzo Turinetti a Torino, sede sociale di Intesa San Paolo, fu costruito dal marchese Giorgio Turinetti di Priero, banchiere del ducato di Savoia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here