Invecchiamento precoce: cos’è e sintomi principali

L'invecchiamento precoce è una malattia genetica rara per la quale purtroppo ad oggi non sono previste cure. Compare soprattutto tra i 20-30 anni ed espone a rischi di tumore e infarto.

0
458
Invecchiamento precoce: sintomi e cause.

L’invecchiamento precoce (definito anche Sindrome di Werner, WS) è una malattia genetica rara che, purtroppo, quando si manifesta espone chi ne è affetto ad una serie di rischi per la propria salute. Dalle ricerche scientifiche effettuate in questi anni è emerso che di solito emerge intorno alla terza decade di vita dell’individuo. Tra i sintomi principali vi sono: cataratta bilaterale, bassa statura, incanutimento e diradamento dei capelli, difetti cutanei ed una serie di altre problematiche provocate proprio da un invecchiamento anomalo dell’organismo. Gli scienziati hanno scoperto che questa patologia si manifesta quando si verifica una mutazione del gene WRN.

invecchiamento precoce malattia rara
I sintomi dell’invecchiamento precoce.

Ci sono una serie di disfunzioni e sintomi associati a problemi di crescita durante la pubertà che fungono da segnali della probabile presenza di invecchiamento preoce. I principali sono i seguenti:

  • Perdita e veloce ingrigimento dei capelli
  • Raucedine e problemi alla pelle che ricordano la sclerodermia (ingrossamento e indurimento della cute, dolori articolari diffusi)
  • Cataratta a entrambi gli occhi (bilaterale)
  • Diabete di tipo 2
  • Ipogonadismo (riduzione delle funzioni delle ovaie nelle donne e dei testicoli negli uomini)
  • Osteoporosi
  • Ulcere della pelle

Tutto ciò comporta una sensibile riduzione dell’aspettativa di vita che si aggira intorno ai 45-55 anni. Nella maggior parte dei casi, la morte è causata dall’insorgere di tumori o da infarto del miocardio.

Caratteristiche e problemi di salute provocati dall’invecchiamento precoce

Nel mondo, i territori più colpiti da invecchiamento precoce sono il Giappone e la Sardegna. In Italia, come riportato dal Ministero della Salute, la WS rientra nell’elenco delle malattie rare che sono esenti dal pagamento del ticket.

Invecchiamento precoce: non esiste una terapia specifica.

Andiamo a vedere ora quali sono le problematiche prevalenti che si riscontrano nelle persone affette dalla Sindrome di Werner.

  • Facies ad uccello: il viso assume la forma simile a quella di un uccello soprattutto per il naso che somiglia molto al becco di un volatile.
  • Arteriosclerosi: quando si è affetti da WS si rischia di soffrire di varie forme di arteriosclerosi. Tra queste, la più pericolosa è indubbiamente quella coronaria che espone al rischio di infarto del miocardio.
  • Tumori: il precoce invecchiamento degli organi può comportare l’insorgenza di carcinomi o sarcinomi, alcuni dei quali anche piuttosto rari.
  • Osteoporosi: l’indebolimento patologico delle ossa in questo caso può insolitamente verificarsi nelle ossa lunghe. La frattura totale o parziale che di solito riguarda le dita si può riscontrare tramite radiografia.
  • Disfunzioni del sistema nervoso: questo genere di disturbo può essere provocato dall’arteriosclerosi. Ad ogni modo, i medici ritengono che nei soggetti con invecchiamento precoce non ci sia una maggiore predisposizione alla malattia di Alzheimer. Al contempo, dagli studi effettuati finora non è stata riscontrata alcuna riduzione delle capacità di ragionamento, di attenzione, di memoria e di linguaggio.
  • Scarsa fertilità: questo problema può emergere piuttosto presto, ovvero dopo il raggiungimento della maturità sessuale (pubertà).

Alzheimer nelle donne: come prevenirlo

Il mondo medico-scientifico per il momento non è ancora riuscito a trovare una terapia per contrastare la Sindrome di Werner. Solitamente, chi ne è affetto, viene seguito costantemente da un team di specialisti, i quali provano a fornire alcuni consigli utili a rallentare l’avanzata della patologia come una dieta equilibrata, uno stile di vita sano e un’attività fisica regolare.

Commenti