Interessa l’articolo?

“Interessa l’articolo?” è lo spettacolo di cabaret di Enrico Bertolino e del giornalista Luca Bottura, portato in scena in questo anno di cambiamenti politici. Cambiamenti che spesso sono discutibili. Si tratta di una rappresentazione molto divertente che, anche se mantiene una struttura originale, si modifica a seconda degli ultimi fatti del momento.

Lo spettacolo è andato in scena al teatro  Manzoni di Milano l’11 marzo, con riflessioni e  presentazione di rassegne stampa diverse e pure inventate. I prossimi appuntamenti, sempre nel teatro meneghino, saranno  l’8 aprile e il 6 maggio.

Luca Bottura e Enrico Bertolino

Il titolo completo della rappresentazione è infatti Interessa l’articolo, la rassegna stampa del cambiamento, e nasce da  un’ idea di Bertolino e Bottura. Piero Passaniti e Enrico Nocera hanno collaborato ai testi. L’elaborazione è di Emiliano Carli.

Prima dello spettacolo è stata offerta una degustazione vini realizzata in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier Lombardia.

Lo spettacolo

Lo spettacolo, pungente e esilarante, fa una riflessione molto critica e satirica sul cosiddetto  governo del cambiamento, ironizzando su quelle che sono le ultime iniziative politiche. La rappresentazione  dell’11 marzo era incentrata soprattutto sulla volontà e le contraddizioni di fare la Tav o di non farla; ma non solo. La satira si è mossa  molto anche sulla figura dei nostri politici e sull’ “ilarità” che suscitano alcuni personaggi che ci rappresentano.

Presente in platea, e invitato sul palco, Pierfrancesco Majorino, noto politico italiano del Partito Democratico, a cui il duo ha fatto diverse domande. Bertolino ha chiesto al politico di dire, finalmente, una cosa di sinistra. La risposta è stata: Enrico Berlinguer. Majorino ha poi sottolineato come sia importante la militanza politica e la passione tra i giovani. Ha ricordato che la sua militanza è iniziata a 14 anni e che dura tuttora per sincera vocazione.

Si è proseguito  con commenti del duo a titoli di articoli di giornale. Bertolino ha anche raccontato la sua storia personale, sempre ironicamente. Da impiegato di banca e consulente finanziario, con la “vocazione” per il cabaret, ha infatti trasformato la sua passione in un lavoro.

Pronto Bottura, noto professionista, che ha spalleggiato con la sua competenza e esperienza in campo politico il comico durante lo spettacolo. Il giornalista ha aiutato l’attore, grazie alla sua professionalità, a ironizzare sui tagli e le linee editoriali dei diversi titoli presentati.

Enrico Bertolino

Conclusioni

Lo spettacolo è un lavoro di rassegna stampa in chiave ironica, quindi costruito quando le notizie sono ancora fresche. E’ un compito certo non facile per un attore e forse più in linea con l’impegnativo lavoro del giornalista. Mestiere complesso e che richiede un aggiornamento continuo. Cosa che spesso viene dimenticata e non sottolineata, per umiltà, dagli stessi addetti ai lavori.

La rappresentazione nasce comunque in radio, dove il duo si era già messo alla prova con la satira politica. Sul palco ovviamente l’effetto è diverso, più diretto e il pubblico viene spesso coinvolto e anche un po’ simpaticamente “preso in giro”. 

Performance sicuramente da vedere vista la grande ironia utilizzata e perché la satira è fondamentale per far riflettere, divertendo. Le iniziative politiche in una democrazia devono essere sempre sottoposte all’analisi del popolo sovrano.

La stampa è il cosiddetto IV° potere ed è quindi necessario che sia il più possibile libera e critica per un’ovvia questione di bilanciamenti.

Per informazioni e prenotazioni: www.teatromanzoni.it

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here