Nell’anticipo della X giornata di Serie A l’Inter ospita la Sampdoria a San Siro, entrambe le squadre arrivano da un buon momento di forma e vogliono vincere per continuare la striscia di risultati positivi, si prevede una gara spettacolare.

https://youtu.be/E-DqvL0xXJI

Iniziano meglio i padroni di casa che attuano fin dal 1′ un pressing asfissiante per recuperare palla per poi chiudere tutti gli spazi in fase di non possesso, al 5′ Candreva sfiora il palo con un destro da fuori e al 12′ Perisic si rende pericoloso dalla sinistra ma il suo tiro termina tra le braccia di Puggioni.

I nerazzurri continuano a spingere con D’Ambrosio e Candreva e al 18′ trovano il gol del vantaggio con l’ex della partita Skriniar che risolve una mischia su calcio d’angolo anticipando Puggioni; i blucerchiati accusano il colpo e non riescono a reagire subendo le proiezioni offensive degli avversari, al 29′ Perisic sfiora il raddoppio colpendo il palo con un tiro da 40 metri approfittando di un rinvio sbagliato del portiere avversario e 2′ più tardi è Icardi ad andare vicino alla rete con un colpo di testa parato.

Le varie occasioni create dai nerazzurri sono il preludio al gol del 2-0 che arriva al 32′ grazie alla girata al volo in diagonale di Icardi su un rinvio corto della retroguardia avversaria; nel finale di primo tempo l’Inter domina e continua ad attaccare colpendo il secondo palo dell’incontro con il colpo di testa del capitano argentino.

Si va all’intervallo sul risultato di 2-0, nella ripresa il copione non cambia con la squadra di Spalletti che fa la partita e Icardi che segna il 3-0 al 55′ dopo una bella azione sull’asse VecinoPerisic.

Giampaolo prova a scuotere i suoi inserendo Kownacki al posto di Zapata, e proprio l’attaccante polacco approfitta di una svista della retroguardia avversaria per accorciare le distanze al 64′ su cross di Quagliarella; dopo il gol dell’1-3 i blucerchiati prendono coraggio confezionando alcune sortite offensive che però l’attaccante napoletano non riesce a finalizzare, l’Inter risponde in contropiede con Icardi e Joao Mario che però non riescono ad arrivare alla conclusione.

La Sampdoria concede spazi agli avversari ma prende coraggio ripartendo in contropiede e all’85’ segna il gol del 2-3 grazie al colpo di testa di Quagliarella su cross di Praet, anche in questo caso difesa nerazzurra da rivedere.

Nel finale Icardi non riesce a chiudere la partita in contropiede per una grande parata con i piedi di Puggioni, i padroni di casa vogliono tenere il possesso per far passare tempo prezioso mentre la Sampdoria continua ad attaccare ma non riesce ad essere concreta negli ultimi metri.

Dopo 3′ di recupero termina così 3-2 la sfida tra Inter e Sampdoria, con questa vittoria la squadra di Spalletti si porta prosegue la striscia positiva di dieci risultati utili consecutivi e si porta momentaneamente in testa alla classifica con 26 punti in attesa di Genoa – Napoli mentre i blucerchiati vengono fermati dopo due vittorie consecutive e 8 gol segnati ma rimangono comunque in sesta posizione a quota 17.

 

Tabellino

INTER – SAMPDORIA 3-2

INTER (4-2-3-1): Handanovic 5,5; D’Ambrosio 6,5, Skriniar 6,5, Miranda 5,5, Nagatomo 6,5 (84′ Santon sv); Vecino 6 (74′ Joao Mario 5,5), Gagliardini 5,5; Candreva 7, Borja Valero 6,5, Perisic 6,5; Icardi 7,5 (87′ Eder sv)

A disposizione: Berni, Cancelo, Karamoh, Pinamonti, Dalbert, Ranocchia, Padelli

Allenatore: Luciano Spalletti 7

SAMPDORIA (4-3-1-2): Puggioni 5; Bereszynski 6, Silvestre 5,5, Ferrari 5,5, Murru 5; Barreto 5,5 (65′ Linetty 6), Torreira 5,5, Praet 6; Ramirez 5 (46′ Caprari 6,5); Zapata 5 (57′ Kownacki 7), Quagliarella 6

A disposizione: Tozzo, Sala, Capezzi, Strinic, Krapikas, Regini, Verre, Alvarez

Allenatore: Marco Giampaolo 5

Marcatori: 18′ Skriniar, 32′, 55′ Icardi, 64′ Kownacki, 85′ Quagliarella

Arbitro: Guida

Ammoniti: 60′ Murru; 88′ Gagliardini; 88′ Quagliarella; 90′ Eder

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here