Nel lunch match della III giornata di Serie A l’Inter ospita la SPAL a San Siro, la squadra di Spalletti vuole centrare la terza vittoria consecutiva per mantenere il primato in classifica mentre la neopromossa vuole continuare a raccogliere punti salvezza dopo le buone prestazioni contro Lazio e Udinese.

https://youtu.be/sZh6uFQCxVU

Iniziano meglio i padroni di casa che chiudono gli avversari nella propria metà campo e confezionano la prima palla gol al 5′ con un tiro a fil di palo dal limite di Gagliardini dopo uno scambio con Icardi; gli ospiti rispondono con la girata di Paloschi che però viene deviata in corner da Miranda.

La squadra di Spalletti continua ad avere il predominio del possesso palla e a rendersi pericolosa in fase offensiva, al 26′ una buona combinazione tra Icardi e Joao Mario porta il centrocampista portoghese in area di rigore dove viene abbattuto da Vicari: inizialmente l’arbitro Gavillucci assegna calcio di punizione dal limite poi, su suggerimento dei collaboratori, consulta il VAR e assegna calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Icardi che non sbaglia segnando il gol dell’1-0.

2′ più tardi è ancora il capitano nerazzurro ad avere l’occasione del raddoppio ma il suo tiro sul primo palo viene respinto con i piedi da Gomis, nel finale di primo tempo la SPAL prende coraggio e confeziona due occasioni da gol prima con Paloschi che però calcia sul fondo a tu per tu con Handanovic poi con Schiattarella che prende il tempo a Dalbert ma non riesce a finalizzare, proteste degli ospiti per un presunto contatto che però non viene sanzionato.

Si va all’intervallo sul punteggio di 1-0, nella ripresa i padroni di casa continuano a pressare alla ricerca del raddoppio e si rendono pericolosi con Perisic e Borja Valero che però non riescono a concretizzare, la squadra di Semplici si affida al contropiede e al 65′ sfiora il gol del pareggio con il colpo di testa di Salomon da punizione ma l’ex Cagliari era partito da posizione di fuorigioco.

Spalletti vorrebbe che i suoi chiudessero la partita e inserisce Brozovic e Vecino per Joao Mario e Borja Valero, gli ospiti cambiano modulo e passano al 3-4-3 con l’inserimento di Bonazzoli per aumentare il potenziale offensivo ma all’84’ subiscono il gol del raddoppio nerazzurro con la botta dal limite dell’area piccola di Perisic su cross dalla destra di D’Ambrosio.

Nei 5′ di recupero la squadra di casa sfiora il terzo gol con il nuovo entrato Eder che colpisce di testa su cross di Brozovic ma non trova lo specchio della porta, termina così 2- la sfida tra Inter e SPAL.

Con questa vittoria i nerazzurri rimangono a punteggio pieno in testa alla classifica mentre la squadra di Semplici subisce la prima sconfitta dopo due risultati utili consecutivi e rimane a quota 4 punti.

 

Tabellino

INTER – SPAL 2-0

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Dalbert; Gagliardini, Borja Valero (78′ Vecino); Candreva (88′ Eder), Joao Mario (67′ Brozovic), Perisic; Icardi

A disposizione: Padelli, Berni, Nagatomo, Ranocchia, Karamoh, Vanheusden, Pinamonti

Allenatore: Luciano Spalletti

SPAL (3-5-2): Gomis; Vaisanen, Salamon, Vicari; Lazzari, Schiattarella, Viviani (86′ Bonazzoli), Mora (76′ Grassi), Costa; Paloschi (66′ Antenucci), Borriello

A disposizione: Mattiello, Poluzzi, Schiavon, Felipe, Konate, Marchegiani, Cremonesi, Vitale, Bellemo

Allenatore: Leonardo Semplici

Marcatori: 27′ Icardi, 87′ Perisic

Arbitro: Gavillucci

Ammoniti: 26′ Vicari; 30′ D’Ambrosio; 45′ Mora; 58′ Schiattarella

 

Commenti