Insalata Caprese: le basi dell’amato antipasto italiano

Fresca, leggera e soddisfacente, l'insalata caprese è un piacere ed è sempre apprezzata.

0
285
insalata caprese

Nonostante il suo nome, l’insalata caprese non deriva dalle tradizioni culinarie dell’isola di Capri. Comprende però quattro degli ingredienti più noti della Campania: pomodoro, mozzarella, basilico e olio d’oliva. Abbondano racconti di origini diverse, che spesso prendono la strada patriottica collegando gli ingredienti ai colori della bandiera italiana.

Dove e come nasce l’insalata caprese?

La storia che lega l’insalata caprese all’isola di Capri afferma che lo chef dell’Hotel Quisisana l’ha creata negli anni ’30 per una cena futurista. Il Futurismo, movimento sociale e artistico d’avanguardia, iniziò nel 1909 quando Filippo Tommaso Marinetti pubblicò il suo Manifesto del Futurismo su un giornale locale. Il futurismo, che non richiedeva alcuna parte del passato e guardava al futuro come la via del mondo, prese velocità e divenne un movimento nazionale. Sebbene sia principalmente associato all’arte, il futurismo è penetrato in tutti i ceti sociali, compreso il cibo. Nel 1932 Marinetti pubblicò un libro di cucina intitolato The Futurist Cookbook, che criticava gran parte delle tradizioni alimentari italiane, in particolare dando un colpo alla pasta. Quindi si dice che l’hotel abbia creato l’insalata caprese, un piatto senza pasta in suo onore. Qualunque sia il motivo, non c’è dubbio che l’insalata caprese sia uno dei piatti più amati d’Italia, presente nei menù di tutto il mondo.


Noodles con verdure: un’alternativa all’insalata


Insalata caprese: come si prepara

Ingredienti per 4 persone

5 pomodori maturi e sodi
2 mozzarelle di bufala
basilico
olio extravergine d’oliva
sale

Preparazione

Tagliate i pomodori a fette di 1 cm. Cospargete le fette di sale e lasciate riposare qualche minuto per far scolare l’acqua in eccesso. Tagliate le mozzarelle a fette di 1 cm. Preparare l’insalata caprese alternando le fette di pomodoro e mozzarella direttamente sui piatti. Terminate con un filo d’olio extravergine d’oliva e qualche foglia di basilico. Servire freddo. Se lo desideri, termina con una spolverata di sale marino e / o un filo di riduzione di aceto balsamico o scorza di limone grattugiata fresca.

Commenti