Inquinamento a Nuova Delhi: impianti a carbone e scuole chiuse

0
170

La Commissione per la gestione della qualità dell’aria ha anche vietato i camion che trasportano merci non essenziali e ha interrotto la costruzione a Delhi e nelle città vicine. Questo, oltre allos stop alle centrali a carbone e alle scuole chiuse, per tentare di diminuire l’inquinamento a Nuova Delhi. Nel suo ultimo ordine, il panel ha affermato che c’era una necessità “impegnativa” di garantire che la qualità dell’aria non si deteriorasse ulteriormente. I livelli di inquinamento sono saliti a livelli “gravi” questo mese, con l’indice di qualità dell’aria a Nuova Delhi che è arrivato fino a 499 su una scala di 500, indicando che anche le persone sane erano a rischio di sviluppare malattie respiratorie.

La Corte Suprema chiama i governi alla mitigazione dell’inquinamento a Nuova Delhi

Delhi, tra le capitali più inquinate del mondo, combatte ogni anno lo smog invernale cronico poiché un calo delle temperature intrappola gli inquinanti dalle centrali a carbone fuori città, i fumi dei veicoli e la combustione all’aperto della spazzatura. Il governo di Delhi sabato ha detto che le scuole sarebbero state chiuse per una settimana, ma la Commissione per la gestione della qualità dell’aria ha esteso la chiusura a tempo indeterminato. La Commissione ha anche affermato che almeno il 50% dei dipendenti pubblici dovrebbe lavorare da casa fino al 21 novembre. Le misure seguono un ordine della Corte Suprema all’inizio di questa settimana che chiede alla Commissione di suggerire misure per ridurre l’inquinamento. La corte ha anche criticato i governi federale e locale per la loro incapacità di mitigare l’inquinamento nella città di 20 milioni di persone, che sopportano l’aria tossica quasi ogni inverno. Gli sforzi dell’India per ridurre la combustione degli scarti delle colture, una delle principali fonti di inquinamento atmosferico durante l’inverno, hanno avuto scarsi benefici, nonostante la spesa di miliardi di rupie negli ultimi quattro anni.


Smog in India: livelli sempre più alti nel Nord del Paese

Sempre più pazienti respiratori

Gli ospedali della capitale hanno riportato un picco nel numero di pazienti con disturbi respiratori ricoverati a seguito dell’aumento dell’inquinamento atmosferico. Il dottor Bobby Bhalotra, vicepresidente del dipartimento di medicina del torace presso il Sir Ganga Ram Hospital, ha affermato che insieme a pazienti con condizioni respiratorie preesistenti, stavano vedendo un certo numero di pazienti in ripresa post-COVID. Il peggioramento dello smog di Nuova Delhi ha portato con sé un aumento della concentrazione di particolato fine noto come PM2,5, che è abbastanza piccolo da entrare nel flusso sanguigno quando viene inalato nei polmoni.