Inondazione in India: frane e morti in Kerala

0
460
inondazione in India

Inondazione in India: Le forti piogge hanno provocato frane che hanno travolto le città provocando 35 morti e diversi dispersi.

Le forti piogge hanno provocato Inondazione in India e frane che hanno travolto le città dello stato indiano del Kerala. La National Disaster Response Force e l’esercito indiano sono stati schierati per aiutare nelle operazioni di soccorso. Forti inondazioni e frane nello stato del Kerala, nel sud dell’India, hanno causato la morte di almeno 35 persone, hanno detto lunedì i funzionari della gestione del disastro.

Ventidue di loro sono morti in due frane nei distretti di Kottayam e Idukki, che hanno spazzato via diverse case e seppellite altre nel fango e detriti dopo le forti piogge di sabato.  Una decina di persone, in maggioranza bambini, risultano ancora disperse. Il corpo di un bambino di sette anni è stato estratto dalle macerie nel sito della frana a Kottayam domenica scorsa, secondo quanto riportato dal quotidiano locale Malayalam Manorama .

Esercito schierato per aiutare

L’alluvione è stata causata dalle piogge torrenziali iniziate sabato e hanno travolto le città e i veicoli sommersi nello stato dell’India meridionale, con il governo indiano che ha schierato la National Disaster Response Force e l’esercito per aiutare con i soccorsi. 

Il ministro dell’Interno federale Amit Shah ha twittato che il governo centrale “monitora continuamente la situazione in alcune parti del Kerala” e “fornirà tutto il supporto possibile per aiutare le persone bisognose”.

Inondazione e distruzione dell’Uragano Ida in Louisiana

New York e New Jersey sott’acqua è stato di EMERGENZA (Video)

Inondazione violenta catastrofiche in Tennessee: Morti e Dispersi

Il primo ministro indiano Narendra Modi ha definito “un rammarico che alcune persone abbiano perso la vita a causa delle forti piogge e delle frane in Kerala”. Ha espresso le sue condoglianze alle famiglie che hanno perso i propri cari nella catastrofe.  

Il primo ministro del Kerala esorta alla cautela

Le piogge torrenziali fuori stagione sono il risultato di un sistema di bassa pressione sul Mar Arabico. Il forte acquazzone si è placato, ma il primo ministro del Kerala Pinarayi Vijayan  ha esortato i residenti a prestare estrema cautela.  Vijayan ha affermato che sono stati allestiti 100 campi di soccorso per aiutare i residenti colpiti dal disastro. 

I campi sono stati indirizzati ad aderire ai protocolli relativi al coronavirus, con acqua, disinfettanti, maschere e altri rifornimenti messi a disposizione di chi ne ha bisogno.  Il Kerala è stato colpito da massicce inondazioni negli ultimi anni. Nel 2018, l’inondazione durante la stagione dei monsoni ha causato la morte di 223 persone e ha spinto centinaia di migliaia di persone dalle loro case.