Inglesi e scozzesi parola d’ordine: alcol e sbronze

0
201
inglesi e scozzesi alcol
inglesi e scozzesi: in cima alla classifica per l'abuso di alcol

Non è una novità conoscere gli inglesi e gli scozzesi per le eterne sbronze e l’amore per l’alcol. Tra birra pub e whisky, nel Regno Unito il divertimento non manca mai. Tuttavia da un sondaggio fatto dal DGS (Global Drugs Survey) su 25 nazioni, questo “fantastico” legame si sta dimostrando un’arma a doppio taglio.

Cosa è emerso dal sondaggio?

Gli inglesi e gli scozzesi sono in cima a una classifica internazionale di quanto spesso le persone si ubriacano così tanto da perdere l’equilibrio a causa dell’abuso di alcol. Secondo il GDS oltre il 5% delle persone sotto i 25 anni nel Regno Unito ha riferito di aver cercato cure ospedaliere dopo essersi ubriacato rispetto a una media globale del 2%. Il rapporto osservava: “La ricerca di cure mediche di emergenza è una grave conseguenza del bere, con un costo per il servizio sanitario e per l’individuo“. Nel 2020 il tasso di ricoveri ospedalieri nel Regno Unito a causa di alcol era superiore a quello dei consumatori di qualsiasi altra droga e il consumo di alcol era molto più diffuso. Il 94% delle persone intervistate nel Regno Unito dichiara di aver bevuto alcolici rispetto al 2,3% che dichiara l’uso di eroina.

La media delle sbronze nell’ultimo anno di inglesi e scozzesi

Agli intervistati è stato chiesto di dire quante volte si sono ubriacati a tal punto che le facoltà fisiche e mentali sono compromesse. Usando questa definizione, le persone in Scozia e in Inghilterra hanno affermato di essersi ubriacate in media più di 33 volte nell’ultimo anno. Questo è stato il tasso più alto di tutti i 25 paesi studiati e più del doppio del tasso di diversi paesi europei, tra cui Polonia, Ungheria, Germania, Grecia, Spagna, Italia e Portogallo.  Solo il 7% degli scozzesi e degli inglesi intervistati ha riferito di non essere stato affatto ubriaco negli ultimi 12 mesi. 

L’abuso di alcol di inglesi e scozzesi: un dato allarmante

Durante il sondaggio gli inglesi erano tra i meno pentiti di essersi ubriacati. In media, il 32,8% delle persone in tutto il mondo ha dichiarato di essersi pentito di essersi ubriacato. In Inghilterra solo il 31% e in Scozia il 33,8%. Il rapporto afferma che questa scoperta è particolarmente allarmante dato che per la maggior parte delle persone ubriacarsi è un’attività volontaria. E’ sorprendente che in un terzo delle occasioni se ne siano pentiti. Il prof Adam Winstock, amministratore delegato e fondatore del GDS, ha dichiarato: “I britannici non hanno mai veramente dato spazio alla moderazione quando si tratta di bere. Mentre molte altre culture considerano l’alcol come un accompagnamento a un evento sociale e disapprovano l’ubriachezza pubblica, gli inglesi l’hanno abbracciata come un’identità culturale“.

Meteo Gran Bretagna: neve imbianca anche Londra

Commenti