Una Valanga investe l’Indonesia dopo lo tsunami

 

 

 

Palù, Indonesia. Dopo il terremoto che ha scosso l’arcipelago e il conseguente tsunami, nella giornata di domenica, una Valanga di fango ha investito la città di Palù nel Distretto di Petobo.

Il Distretto è stato colpito da una grandissima quantità di “terra liquefatta” che ha interessato una area molto vasta.

Si teme che le persone coinvolte in questo ennesimo evento naturale siano circa 2000, trascinate via insieme alle loro case.

Yusuf Hasmin, uno dei superstiti, ha raccontato che quest’onda di fango ti in estiva con tale potenza da farti letteralmente rotolare senza avere la possibilità di aggrapparti qualcosa.

Le squadre di ricerca e di soccorso stanno lavorando da domenica pomeriggio per ripulire la zona dai detriti, nella speranza di trovare qualche persona ancora in vita.

Sempre nella giornata di ieri, domenica, sono stati diffusi diversi video fatti col cellulare, un particolare filmato è piuttosto agghiaccianti per la vicinanza con cui è stato ripreso l’evento. “Gesù Cristo” un’esclamazione fatta da uno dei superstiti mentre vedeva la terra davanti a sé muoversi.

Il portavoce della National Disaster Mitigation Agency, Sutopo Purwo Nugroho, a Jakarta durante una conferenza stampa ha dichiarato

Che questo fenomeno della “liquefazione del suolo” è una condizione che si verifica quando il suolo viene stressato da forti eventi (come il terremoto prima e lo tsunami poi).

“Abbiamo osservato che un tale fenomeno aveva trascinato gli edifici in diverse località, come nel Distretto di Sigi Biroumaro“.

Al momento i dati sono :

540 feriti

2000 morti (solo a causa del fango)

16.000 sfollati

Il tutto da sommare ai danni causati dal terremoto e dallo tsunami.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here