Indipendenza Scozia: gli scozzesi sono divisi

0
238
Indipendenza Scozia

Un nuovo sondaggio mostra che gli scozzesi sono equamente divisi sull’indipendenza della Scozia dal Regno Unito. Il 46% degli elettori ha affermato di sostenere l’indipendenza scozzese, così come il 46% ha affermato di voler rimanere nel Regno Unito. Solo l’8% dice di essere indeciso.

Indipendenza Scozia: il governo vuole un nuovo referendum

Da diversi anni si parla dell’indipendenza della Scozia dal Regno Unito. Con l’entrata in vigore della Brexit, il governo scozzese ha chiesto un nuovo referendum. Sebbene la maggior parte degli scozzesi si sia sempre detta favorevole a rimanere nel Regno Unito, ora con la Brexit molti sembrerebbero essere disposti a votare sì al referendum sull’indipendenza. Secondo il ministro degli Esteri, Angus Robertson, che chiede un nuovo referendum nel 2023, i sondaggi mostrano uno spostamento di consensi verso il sostegno all’indipendenza, rispetto al voto del 2014. “Se si tratterà di scegliere tra uno stato europeista e membro dell’UE, una Scozia indipendente o la Gran Bretagna di Boris Johnson e della mini-Brexit, penso che la gente voterà per l’indipendenza“, ha affermato Robertson.

Cosa ne pensano gli scozzesi?

Un nuovo sondaggio di Savanta ComRes sul sostegno all’indipendenza scozzese ha rilevato che gli elettori sono divisi, con il sostegno di SI e NO al 46%. Il sondaggio mostra anche che solo l’8% afferma di essere indeciso. Il sostegno all’indipendenza è cresciuto di un punto percentuale, mentre diminuito di due punti percentuale il sostegno a rimanere nel Regno Unito. Il sondaggio mostra anche che il sostegno al primo ministro britannico Boris Johnson in Scozia è ulteriormente diminuito. È calato di 16 punti rispetto lo scorso ottobre.


Leggi anche: Scozia: SNP vince, ma non ha maggioranza assoluta