India: dopo un anno di assenza tornano le tartarughe a nidificare

0
433

Sono moltissimi gli animali che durante l’emergenza di tutto il mondo ritornano a respirare, come queste tartarughe marine. E’ il caso dell’India, in cui nei giorni scorsi migliaia di tartarghe sono tornate a nidificare in spiaggia.

Dopo un anno di assenza, a causa del numero elevato di bracconieri e turisti, ritornano finalmente in gran quantità.

Con la presenza degli umani nel loro habitat naturale, le piccole uova venivano spesso calpestate o erano oggetto dei pescatori.

Sono oltre 70 mila esemplari, stimate dalle autorità locali che si sono recate nelle spiagge di Rushikulya Beach di Odisha.

Uno spettacolo in grado di togliere il fiato. Grazie alla pandemia e alle restrinzioni, le piccole tartarughine potranno nascere indisturbate.

La prima visita è stata registrata il 21 marzo, dove le tartarughe Olive Ridley (specie inoltre a rischio di estinzione) sono ritornate a deporre le uova.

Un’altra meraviglia che ha stupito le autorità forestali è che il loro ritorno è stato registrato di giorno, durante la luce del sole. Solitamente la loro presenza e la loro deposizione di uova avveniva nelle ore notture, questo cambiamento sarà legato all’assenza di esseri umani?

800.000 nidi di tartarughe marine pronte a chiudersi

La vera meraviglia si avrà fra un paio di settimane, quando le uova inizieranno a schiudere le piccole Olive Ridley inizieranno la loro corsa fino al mare. Un momento molto delicato e importante, in cui molto spesso non tutte riuscivano a vincere la loro corsa contro il tempo (e gli altri predatori).

Quest’anno però le autorità locali stanno pattugliando le coste evitando ai pescherecci di avvicinarsi e protegerranno le piccole. Così l’intera spiaggia sarà proprietà privata della tartarughe.

Considerando che l’incubazione ha un periodo di tempo di circa 45 giorni, le piccole “Olly” sono attese per i primi giorni di maggio.

Inoltre, i beneficiari dell’assenza umana sono moltissimi animali che oltre a ritornare a riprodursi, ritornano anche ad rincoquistare la libertà perduta, come gli elefanti della Thailandia.

La natura sta riprendendo il suo corso, in tutte le sue sfumature.

Commenti