India in lockdown: il Coronavirus e la situazione del Paese

L'India si trova davanti all'emergenza Coronavirus: ecco i numeri di contagi e decessi e le prime decisioni prese dalle Autorità.

0
620
India in lockdown

India in lockdown: questa è la decisione ufficiale del Primo Ministro Narendra Modi. Egli ha imposto un blocco totale della nazione a partire dal 25 marzo nel tentativo di rallentare la diffusione del coronavirus. Lo stop durerà 21 giorni.
Si tratta del più grande lockdown del mondo, poiché riguarda 1,4 miliardi di persone.

India in lockdown: l’appello di Modi

Il Primo Ministro Modi ha invitato la popolazione a non farsi prendere dal panico. Eppure, anche qui come in Italia, si è verificata una corsa ai supermercati e negozi per fare provviste, in particolare a New Delhi e nelle principali città. Questo perché, nel primo discorso alla Nazione, sembra che Modi non avesse specificato che i beni alimentari sarebbero stati comunque disponibili per tutta la durata del periodo di quarantena. Situazione che è stata chiarita neanche un’ora dopo, sottolineando il fatto che non fosse necessario un assalto a negozi e supermercati.

India in lockdown

I dati di contagi e decessi

Le nuove misure prese seguono l’aumento di casi di contagio negli ultimi giorni. Se ne sono verificati 519 in tutta l’India e per ora 10 decessi. I numeri sono, però, inevitabilmente destinati a crescere.

Le misure intraprese

La polizia pattuglia le principali città e cerca, tramite megafoni, di dire alla gente di rimanere a casa. Si invita quindi a non uscire assolutamente se non per acquistare beni di prima necessità, quindi esclusivamente per fare la spesa.

India in lockdown

Sotto queste nuove misure, tutte le attività non necessarie saranno sospese ma ospedali e servizi medici continueranno ovviamente a funzionare come sempre. Scuole e università resteranno chiuse e tutte le attività pubbliche proibite. Chiunque non rispetti le nuove regole sarà condannato a due anni di prigione e a pesanti sanzioni.

Commenti