lunedì, Luglio 22, 2024

India: crollo di un ponte pedonale, oltre 130 persone morte

È di oltre 130 morti il crollo di un ponte pedonale in India. Secondo quanto riferito, al momento del crollo sul ponte si trovavano oltre 400 persone.

Crollo di un ponte pedonale in India

Tragedia in India. Oltre 130 persone sono morte a causa del crollo di un ponte pedonale sospeso sul fiume Machchhu, vicino alla città di Morbi, nello stato centro-occidentale del Gujarat. Secondo quanto riferito dal Times of India, al momento del crollo sul ponte erano presenti oltre 400 persone. I media locali riferiscono che fino ad ora 177 persone sono state tratto in salvo. Le immagini trasmesse dalle TV locali mostrano persone aggrappate ai cavi del ponte mentre le squadre di emergenza tentano di trarle in salvo. Il ponte, inaugurato nel 1879 durate la dominazione britannica e conosciuto come “Julto pul”, era stato riaperto il 26 ottobre dopo circa sei mesi di lavori di restauro. Secondo l’emittente televisiva NDTV, il ponte era stato riaperto nonostante non avesse un certificato di sicurezza.

Un testimone ha affermato all’agenzia stampa Reuters che il ponte è crollato perché non era in grado di sopportare il peso di così tante persone. Sui social sono invece circolati dei video in cui mostrano persone che poco prima del crollo prendevano a calci e strattonavano le corde che tenevano il ponte sospeso.

https://twitter.com/AnuragSisodia14/status/1586744607911555072

Il governo del Gujarat ha affermato che è in corso un’indagine per stabilire la causa del disastro. Il primo ministro indiano Narendra Modi, che si trova in Gujarat, il suo stato d’origine, per una visita di tre giorni, ha annunciato il pagamento di 200.000 rupie indiane alle famiglie dei morti. I feriti riceveranno invece 50.000 rupie indiane.


Leggi anche: Russia e India cercano una maggiore cooperazione

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles