Incontri di agosto nei musei
Palazzo Mazzetti Asti, sede Pinacoteca, foto tratta da Wikipedia di Incola

Asti propone gli Incontri di agosto nei musei, momenti in cui i centri di conservazione del patrimonio artistico locale aprono le porte ai visitatori per mettere in mostra i propri tesori. L’iniziativa intende far apprezzare la città e le molteplici testimonianze del passato ancora presenti, valorizzando palazzi, personaggi illustri e opere. La Fondazione Asti musei organizza otto appuntamenti con la cultura abbinati a workshop di pittura e aperitivi a tema che cominciano oggi.

Palazzo Mazzetti accoglie gli appassionati di storia dell’arte alle 17.30 con la visita Viaggio tra paesaggi e dipinti tra le collezioni di quadri di scuola piemontese. Le vedute e gli scorci della regione nei secoli 17° e 18° trovano spazio nelle sale dell’edificio in stile barocco, l’ambientazione ideale per le opere. Poi i partecipanti potranno sorseggiare un aperitivo nella caffetteria dell’edificio storico, scambiandosi opinioni e impressioni sulla visita.

Percorsi archeologici e workshop di pittura rientrano nel programma di Incontri di agosto nei musei

Il 14 e 15 agosto i percorsi guidati illustrano gli stucchi e gli affreschi della dimora signorile e la collezione di ritratti della Pinacoteca. Le decorazioni di palazzo Mazzetti raccontano la storia della famiglia che nel Seicento accorpò gli stabili precedenti per realizzare un edificio di più grandi dimensioni. Pure i volti di uomini e donne astigiane, molti dei quali realizzati dal pittore Michelangelo Pittatore, diventano noti attraverso le parole della guida. A Ferragosto ci sarà anche la visita a palazzo Alfieri, casa natale del poeta attualmente sede del museo titolato allo scrittore.

Il 16 e 30 gli incontri vertono sull’archeologia del centro cittadino, proponendo una passeggiata nell’Asti romana e medievale e nella cripta del museo di Sant’Atanasio. Chi vuole cimentarsi nella realizzazione di un paesaggio può partecipare al workshop en plein air del 21 agosto. Il tema della visita del 28 è invece il mito, un argomento che si presta alla presentazione di opere d’arte e letteratura.

Commenti