Incidente metro Milano: 14 feriti. Donna su binari

0
186

Milano. Metro costretta a frenare. Pedone sui binari. 14 persone in ospedale. Alcune fermate della Linea 1 della Metro di Milano sono state chiuse. Chiusa anche la strada vicino l’uscita Uruguay per facilitare l’arrivo dei soccorsi. Bloccata la circolazione per circa un’ora.

Da una prima ricostruzione dei fatti una ragazza si sarebbe immessa nella galleria dei treni verso le 7.47. La ragazza si immette alla fermata Loreto probabilmente con intenti suicidi. Per precauzione sono state attivate le procedure di sicurezza. È stata tolta la corrente elettrica per circa dieci minuti. La ragazza è stata fermata dalla Security Atm (Azienda Trasporti Milanesi). Ripresa la circolazione, pochi minuti dopo, il sistema di sicurezza ha rilevato un ostacolo, probabilmente la donna sui binari. Un calo di tensione ha fatto azionare la  frenata automatica d’emergenza. A causa della frenata i passeggeri sono stati sbalzati nel treno. Ora sono in corso le indagini per capire i motivi che hanno innescato la frenata.

L’Agenzia Regionale Emergenza Urgenza fa sapere che sono state trasportati in ospedale 14 feriti, tra cui due bambini di 8 e 10 anni. Solo una persona è in codice giallo poiché ha avuto un trauma alla schiena. Le altre sono in codice verde. Hanno riportato lievi contusioni e piccole ferite.

L’Azienda Atm si è scusata in un comunicato per il disagio di questa mattina. Il Codacons (Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori) comunica: “Tutti coloro che erano sul treno teatro della vicenda e che hanno subito danni anche di lieve entità, come lividi, graffi o contusioni, possono agire per ottenere il giusto risarcimento”. Codacons inoltre si dice pronto ad offrire assistenza legale ai pendolari. Prosegue: “ In tal senso invitiamo Atm ad aprire un tavolo con le associazioni dei consumatori per giungere ad indennizzi automatici in favore dei passeggeri coinvolti, e a riconoscere un’estensione gratuita della durata degli abbonamenti come forma di risarcimento della collettività per i ritardi sull’intera linea seguiti dall’incidente odierno”.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here