Incendio Kyoto Animation: arrestato incendiario

E' un ex detenuto che credeva gli avessero rubato il romanzo

0
742
arrestato l'uomo responsabile dell'incendio Kyoto Animation
KYOTO, JAPAN - JULY 18: (CHINA OUT, SOUTH KOREA OUT) In this aerial image, fire breaks out at a studio of Kyoto Animation Co. on July 18, 2019 in Kyoto, Japan. Police suspect an arsonist set a fire that engulfed a three-story animation studio, leaving at least one person dead and dozens injured, officials said. Police detained a 41-year-old man who is believed to have spread a flammable liquid in the area of the studio operated by Kyoto Animation Co. The man himself was injured in the incident and taken to a hospital. Among the 35 people injured in the fire, 10 were listed in serious condition, according to the Kyoto fire department. (Photo by The Asahi Shimbun via Getty Images)

L’uomo sospettato di aver incendiato lo studio della Kyoto Animation in cui sono morte 33 persone nel peggior massacro giapponese in due decenni era stato condannato per rapina e pare che abbia agito perché credeva che il suo romanzo fosse stato plagiato.

Secondo l’emittente pubblica NHK, l’uomo ha 41 anni e si chiama Shinji Aoba. Avrebbe già scontato una condanna in prigione per aver rubato un negozio a est di Tokyo nel 2012 e, dopo il suo rilascio, ha vissuto in strutture per ex detenuti. Aveva anche ricevuto cure per malattie mentali.

L’attacco di giovedì nell’antica capitale di Kyoto, diretto al noto studio di animazione, Kyoto Animation, ha ucciso 33 persone e 10 in condizioni critiche. La maggior parte dei morti è stata uccisa dall’inalazione di anidride carbonica. È stata la peggiore uccisione di massa dal 2001, quando un sospetto attacco doloso a Tokyo ha ucciso 44 persone.

Incendio Kyoto Animation: la dinamica

Aoba ha trasportato un carrello con almeno un secchio di benzina all’ingresso dell’edificio prima di bagnare l’area, gridando “morte” ha detto la tv Nippon, citando la polizia. “L’ho fatto”, ha detto Aoba alla polizia quando è stato arrestato, aggiungendo che aveva appiccato il fuoco perché credeva che lo studio avesse rubato il suo romanzo. La polizia ha rifiutato di commentare. Aoba era sotto anestesia a causa delle bruciature che si è procurato e la polizia non è stata in grado di interrogarlo ulteriormente. “Sembrava scontento, sembrava arrabbiato, urlava qualcosa su come era stato plagiato”, ha detto ai giornalisti una donna che ha assistito all’arresto.

Il cordoglio della gente comune e non davanti al luogo dellIncendio Kyoto Animation

“Immagino che molte delle persone che sono morte fossero ventenni”, ha detto Kozo Tsujii, 71 anni, che ha combattuto contro le lacrime dopo aver posato fiori vicino allo studio sotto la pioggia. “Sono solo molto, molto triste che queste persone che sono molto più giovani di me siano morte prematuramente”, ha detto.

Lo studio aveva circa 160 dipendenti con un’età media di 33 anni, secondo il suo sito web. Questo lo rende una società relativamente giovane nel Giappone che ingrigisce rapidamente. I tributi alle vittime illuminano i social media, con i leader mondiali e l’amministratore delegato di Apple Inc (AAPL.O) che offre le condoglianze.