Incendio a bordo di un sommergibile russo: 14 morti

0
733

Un incendio a bordo di un sommergibile russo, avvenuto in acque profonde, ha ucciso 14 membri dell’equipaggio russo.. A dare la notizia sono agenzie di stampa dello Stato, che citano il ministero della Difesa.

Secondo l’agenzia di stampa statale Tass, il fuoco è scoppiato lunedì mentre il sottomarino stava svolgendo ricerche in acque territoriali russe. I 14 marinai sono morti per inalazione di fumo. La nave è ora nella base navale di Severomorsk, sul mare di Barents, e, secondo l’agenzia di stampa RIA-Novosti, è stata aperta un’indagine sull’incidente dal comandante in capo della marina russa.

Un’amicizia basata su una “visione Universale” fra Papa Francesco e Putin

Il presidente russo Vladimir Putin ha chiesto al ministro della Difesa Sergei Shoigu di sovrintendere alle indagini, riferisce Tass.
“Le chiedo di andare a Severomorsk per ascoltare personalmente i rapporti e gestire la commissione per arrivare alle origini delle cause della tragedia”, avrebbe detto Putin al ministro della Difesa.
“Ti chiedo di riferirmi personalmente al tuo ritorno.”

Il fuoco è una delle cause degli incidenti più gravi e mortali che la marina russa abbia mai vissuto da anni. Venti persone sono state uccise a bordo di un sottomarino nucleare russo nel 2008, quando un sistema antincendio è stato attivato accidentalmente. Nel 2000, più di 100 uomini morirono su un sottomarino a propulsione nucleare quando due esplosioni nella sua prua lo affondarono sul pavimento del Mare di Barents.