In tutto questo l’Italia è segretamente ma costantemente in guerra

0
385
Italia in guerra

Mentre si litiga per il green pass, Ddl Zan, giustizia e Rdc, in tutto questo l’Italia è segretamente ma costantemente in guerra. Chi di voi è veramente a conoscenza delle operazioni belliche che vedono coinvolto il nostro esercito? Chi di voi sa, che mentre si smobilita una parte dell’arsenale impegnato in Afghanistan, lo stesso viene ricollocato in Kuwait? È la doppia faccia di un paese che bypassa i principi fondamentali della sua costituzione, a favore di un bilateralismo atlantico e europeistico.

In tutto questo l’Italia perché non rende noto il suo impegno bellico?

Altrimenti dovrebbe render conto dell’enorme quantitativo economico che esce dalle azioni belliche, e allo stesso tempo, di una sorta di guadagno fantasma che svanisce. In questo momento l’Italia è impegnata in: Afghanistan, Kuwait, Libia, Libano, Siria. Questo impegno non è totalmente ufficializzato, visto che non si rende noto, l’addestramento da parte di Israele sull’uso dei droni killer. Ma anche tutte le nuovi armi, super tecnologiche, portate in Kuwait, nelle postazioni controllate e governate esclusivamente dall’esercito italiano. Due settimane di super addestramento in Israele per l’Aeronautica Militare italiana utilizzando i più moderni e famigerati droni da guerra. Nella base aerea e missilistica di Palmachim, nei pressi della città israeliana di Rishon LeZion, a sud di Tel Aviv, è in essere l’esercitazione “Blue Guardian”, presentata con enfasi dall’Israeli Air Force (IAF) come la “prima attività addestrativa internazionale al mondo con i velivoli a pilotaggio remoto”. Cosa ci dovremmo fare noi ripudiato della guerra?


L’Italia ripudia la guerra: ma non la disdegna


Articolo 11

L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo“. Allora la domanda nasce spontanea: a chi va a favore tutta questa situazione? azzardo un’ipotesi, a società tipo la nostra Leonardo imbottita di massoni fino al collo? Intendo la ex Augusta che fallita è poi magicamente risorta dalle ceneri di chissà quale rituale.