IN MISSIONE SEGRETA PER L’EUROPA

0
169

La nuova Serie A è partita da pochissimo e le squadre stanno correndo a cercare gli ultimi rinforzi che ritengono fondamentali per il proprio gioco. In questa fase finale del mercato le rose hanno già acquisito una linea abbastanza definita e ci permettono di stilare una valutazione sulle forze in campo, senza tralasciare il fatto che spesso alcune squadre riservano sorprese rispetto ai pronostici iniziali – basti pensare al Chievo della prima promozione in A, quando si riteneva sarebbe tornato alla serie cadetta l’anno successivo, mentre invece la squadra veneta si è trattenuta in A gloriosamente per molte stagioni.

Una fascia della classifica desta però forse il maggior interesse, cioè quella della lotta per Champions League ed Europa League, anche perché la zona alta è già piuttosto scontata.

Ebbene in questa fascia la lotta si fa piuttosto imprevedibile, essendo formata da un folto gruppo di pretendenti: su tutte ci sono le tre storiche big Milan, Roma e Lazio, ma nella lotta si inseriscono ormai da diversi anni anche Fiorentina, Atalanta e Sampdoria. Andiamo quindi ad analizzare le prospettive per quest’anno e l’andamento del mercato di queste tre squadre (in modo da non lasciare spiazzati coloro i quali volessero realizzare dei pronostici sportivi e in particolare sul calcio):

  • FIORENTINA: la squadra viola si presenta al nuovo campionato dopo alcune stagioni di alti e bassi, ma tuttavia con delle buone premesse per via di alcune scelte importanti e soprattutto di cambi societari. Ebbene sì, perché dopo molti anni di gestione Della Valle, la Viola è stata ceduta (con grande gioia dei tifosi che da anni reclamavano una svolta che, con la precedente gestione, sembrava irraggiungibile) all’imprenditore italo-statunitense Rocco Commisso. Questo cambio ha gettato una nuova luce di speranza sulla squadra, mettendo in chiaro subito una sana linea politica tramite scelte importanti, prima su tutte quella di non lasciar partire il giovane campioncino e figlio d’arte Federico Chiesa, nonostante l’interessamento della Juventus. Allo stesso modo è stato trattenuto Giovanni Simeone, il quale pure si era espresso a buoni livelli nella scorsa stagione. Sono poi stati effettuati innesti d’esperienza, il più eclatante dei quali è l’arrivo di Franck Ribery, accompagnato anche da Kevin-Prince Boateng, ex Milan. La rosa sembra dunque essere un buon bilanciamento tra giovani e veterani, rendendo così la Fiorentina una grande pretendente per un posto in Champions League.
  • ATALANTA: la squadra bergamasca è reduce da un campionato straordinario che ha visto coronare il sogno della prima storica qualificazione alla Champions League. I giocatori allenati da Gasperini possono contare su una rosa già piuttosto rodata, capeggiata dall’eterno Papu Gomez e ha visto alcuni innesti importanti alcuni dei quali proprio nelle fasi finali del mercato. Si segnalano infatti gli arrivi di Pasalic in prestito dal Chelsea, e forse più di tutti il prestito di Duvan Zapata dalla sampdoria, senza tuttavia dimenticare anche il talentuoso colombiano Luis Muriel acquistato dal Siviglia. Le premesse per rispettare le attese riposte sul prossimo campionato e sulla Champions ci sono dunque tutte.
  • SAMPDORIA: la squadra ligure parte sempre un po’ in sordina e forse non gode dei favori dei pronostici, quantomeno per la fascia alta della classifica, tuttavia ci sta abituando a sorprese, complici anche le prestazioni di uno dei migliori calciatori italiani degli ultimi anni, Fabio Quagliarella. La squadra punta a rinforzarsi soprattutto a centrocampo, è infatti ufficiale l’arrivo di Leris dal Chievo e di Capezzi dall’Empoli, entrambi giovani di buone prospettive. Tra conferme importanti e buoni innesti la Doria si propone di scompaginare le carte nella zona Champions League.

Quale di queste riuscirà quindi a scalzare Milan, Roma e Lazio dal favore dei pronostici? Al campo l’ardua sentenza.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here